Vivendi ricorre al Tar contro l’Agcom; a Mediaset il 100% di Premium

Nuovo capitolo nell’intricata vicenda che vede contrapposti il gruppo francese e il broadcaster italiano

di Lorenzo Mosciatti
19 giugno 2017
Bolloré-Vivendi
Vincent Bolloré

Nuovo capitolo nell’intricata vicenda che vede contrapposte Vivendi e Mediaset.

Oggi il gruppo francese che fa capo a Vincent Bolloré ha presentato ricorso al Tar contro la delibera dell’Agcom del 18 aprile scorso, con la quale l’Authority obbligava Vivendi a scegliere tra il controllo di Tim e la presenza a quasi il 30% in Mediaset, in modo da rispettare i limiti Antitrust previsti dalla legge Gasparri sul settore media e telecomunicazioni.

Secondo fonti finanziarie e di mercato, Vivendi sarebbe comunque pronta a rispondere all’Agcom di essere pronta a ottemperare alla delibera attraverso il congelamento dei diritti di voto oltre il 9,9% nel gruppo di Cologno Monzese.

Sempre oggi Rti-Mediaset ha invece comunicato al mercato di aver acquisito da Telefonica l’11,1% del capitale sociale di Premium in capo all’operatore spagnolo, tornando a detenere il 100% del capitale sociale di Mediaset Premium. Proprio l’offerta pay di Mediaset è stata all’origine del contenzioso in corso tra Vivendi e la società italiana controllata dalla Fininvest.

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.