Vivendi ricorre al Tar contro l’Agcom; a Mediaset il 100% di Premium

Nuovo capitolo nell’intricata vicenda che vede contrapposti il gruppo francese e il broadcaster italiano

di Lorenzo Mosciatti
19 giugno 2017
Bolloré-Vivendi
Vincent Bolloré

Nuovo capitolo nell’intricata vicenda che vede contrapposte Vivendi e Mediaset.

Oggi il gruppo francese che fa capo a Vincent Bolloré ha presentato ricorso al Tar contro la delibera dell’Agcom del 18 aprile scorso, con la quale l’Authority obbligava Vivendi a scegliere tra il controllo di Tim e la presenza a quasi il 30% in Mediaset, in modo da rispettare i limiti Antitrust previsti dalla legge Gasparri sul settore media e telecomunicazioni.

Secondo fonti finanziarie e di mercato, Vivendi sarebbe comunque pronta a rispondere all’Agcom di essere pronta a ottemperare alla delibera attraverso il congelamento dei diritti di voto oltre il 9,9% nel gruppo di Cologno Monzese.

Sempre oggi Rti-Mediaset ha invece comunicato al mercato di aver acquisito da Telefonica l’11,1% del capitale sociale di Premium in capo all’operatore spagnolo, tornando a detenere il 100% del capitale sociale di Mediaset Premium. Proprio l’offerta pay di Mediaset è stata all’origine del contenzioso in corso tra Vivendi e la società italiana controllata dalla Fininvest.

Engage nella tua e-mail. Gratis, ogni giorno

Engage La Prima
La nostra newsletter quotidiana, contenente le 10 notizie più impattanti della giornata, per rimanere sempre aggiornato sui trend del mercato.

Engage Mag
Il nostro magazine periodico, con focus e speciali di approfondimento, distribuito anche in forma cartacea ai principali eventi di settore.

Partner Messages
Messaggi periodici dai nostri partner. Se acconsenti alla ricezione di queste email, aiuterai Engage a mantenere i suoi canali fruibili gratuitamente, e, oltretutto, potresti trovare inviti e informazioni utili alla tua azienda.