Verizon Media e Microsoft espandono la partnership all’insegna del native

Attraverso il nuovo accordo pluriennale, i marketer di più di 30 paesi in tutto il mondo potranno avere accesso a un 20% aggiuntivo di inventory native Microsoft attraverso Oath Ad Platforms

di Teresa Nappi
08 gennaio 2019
Microsoft-Verizon-Media-hp-MSN

A meno di 24 ore dall’effettivo cambio di Oath in Verizon Media, rebranding annunciato all’inizio dello scorso novembre dalla telco americana (leggi qui l’articolo dedicato), la unit media di Verizon si conquista nuovamente i riflettori della stampa internazionale.

In data 8 gennaio 2019, infatti, Verizon Media e Microsoft hanno annunciato un nuovo accordo pluriennale e globale per il Native Advertising grazie al quale i marketer potranno avere accesso a un 20% aggiuntivo di inventory native attraverso Oath Ad Platforms e fare leva su formati pubblicitari e posizionamenti esclusivi presenti su Microsoft News/MSN.

Le due aziende – già partner – estendono così la loro relazione, che offre un accesso esclusivo a soluzioni pubblicitarie brand safe di video, display e content marketing sulle property Microsoft a livello globale – tra cui MSN, Outlook e Xbox.

Gli inserzionisti possono continuare a collaborare direttamente con il sales team di Verizon Media per beneficiare di queste opportunità pubblicitarie su tutti i dispositivi.

«Con le nostre piattaforme pubblicitarie unificate, aiutiamo gli inserzionisti ad affrontare più facilmente le loro sfide di business», ha dichiarato Guru Gowrappan, Ceo di Verizon Media. «Continuando a costruire su questa solida base, attraverso questo accordo andiamo ad aggiungere inventory globale di qualità ancora più elevata. La partnership con Microsoft consente di combinare questa inventory premium con le nostre tecnologie e con i dati più diversificati e verificati del settore per mettere in contatto i marketer con la loro target audience su larga scala», ha precisato ancora il Ceo.

Verizon-Media-Logo

L’annuncio dipana un po’ le ombre che si sono stagliate sulla ormai ex Oath sul finire dello scorso anno, quando Verizon aveva annunciato una importante svalutazione per la sua media unit (leggi qui l’articolo dedicato).

I dettagli del nuovo accordo Verizon Media/Microsoft

Le property di Microsoft raggiungono quasi 500 milioni di persone ogni mese: Oath Ad Platforms offrirà opportunità pubblicitarie native in ogni pagina di Microsoft News/MSN in più di 30 paesi in tutto il mondo.

Gli annunci native sulla homepage di MSN e sulle pagine degli articoli offrono maggiori opportunità di storytelling per i brand, compresi alcuni posizionamenti esclusivi disponibili solo attraverso Oath Ad Platforms. Man mano che l’inventory native sarà disponibile su altre property di Microsoft, sarà contestualmente disponibile anche attraverso Oath Ad Platforms.

L’annuncio di oggi conferma un anno di forte crescita della pubblicità native: Verizon Media ha chiuso il 2018 con un aumento a doppia cifra per il native advertising anno su anno, e un incremento delle performance.

Anche per questo “continuerà a rendere più semplice per i brand l’accesso a contenuti di alta qualità su larga scala, a formati pubblicitari innovativi e ai dati più diversificati e verificati del settore”, si legge in una nota.

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.