Triboo Media: a settembre il lancio dei formati native In-Feed Video su Sharethrough

L’annuncio all’indomani del Native Advertising Summit, il più importante evento mondiale dedicato al Native Advertising svoltosi a San Francisco qualche giorno fa e organizzato da Sharethrough

di Teresa Nappi
27 luglio 2016
Gabriele-Mirra-Triboo-Italiaonline
Gabriele Mirra

Triboo Media annuncia per l’autunno il lancio della propria offerta video che sfrutterà e perfezionerà tutte le caratteristiche intrinseche del Native.

Questo all’indomani del Native Advertising Summit, il più importante evento mondiale dedicato al Native Advertising svoltosi a San Francisco qualche giorno fa e che ha visto alternarsi sul palco tutti i principali player oggi impegnati a sviluppare questa nuova Era del Digital Advertising. Facebook, Google, Linkedin, nonché grandi editori internazionali hanno trascorso un’intera giornata a riflettere sul futuro della pubblicità online e sulle nuove dinamiche di fruizione nonché di monetizzazione che questo comporta.

L’evento è stato organizzato da Sharethrough, realtà internazionale e leader di mercato nei formati Native In-Feed di cui Prime Real Time (Gruppo Triboo Media) è distributore esclusivo per il nostro Paese.

Il dato oggettivo più significativo, emerso dall’evento, è che, grazie ai Social Media, oggi il Native Advertising rappresenta una delle più ampie categorie di spesa del Digital Advertising.

Il rapporto con un media “intimo” come il telefono (diciamo “la” televisione, “il” giornale, ma poi diciamo “il mio” smartphone) è uno dei principali driver di cambiamento che accompagneranno l’evoluzione del digital advertising nei prossimi anni. Per funzionare davvero la pubblicità online deve integrarsi perfettamente al media considerato personale, come ad esempio lo smartphone e rispettarne le sue specifiche caratteristiche.

Grandi punti di riflessione sono derivati anche da una ricerca Nielsen secondo la quale il Native Advertising è una delle soluzioni che meglio si armonizza con la natura umana: se integrato all’interno del testo, la mente umana “legge” istintivamente il Native Ads che diventa un potente strumento di comunicazione. Questo produce effetti del tutto diversi sul piano cognitivo ed emozionale che impattano positivamente sul ricordo e sulla propensione all’acquisto. Ciò è particolarmente vero per la generazione dei Millennials: oltre il 52% dei ragazzi 18-24 anni intervistati ha dichiarato di preferire un Native Ads ad una qualunque altra forma di Adv online.

L’in-feed Ads è dunque una delle soluzioni strategiche per catturare realmente l’attenzione del pubblico: per questo il Native In-feed Video è più potente persino dello spot televisivo. Le ricerche effettuate sulla microattenzione dimostrano che essi orientano l’attenzione come nessun altro mezzo pubblicitario riesce a fare.

«Crediamo in modo significativo ai trend che ruotano intorno al Native Advertising», dichiara Gabriele Mirra, Ceo di Triboo Media. «Spinti da questo, già a partire da settembre saremo pronti a presentare al mercato le nostre soluzioni native che faranno leva sul In-Feed Video e che gireranno sulla piattaforma di Sharethrough».

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.