Sky lancia le sue rilevazioni degli ascolti: arriva lo “Smart Panel”

Basato sulla copertura di 10 mila famiglie, sarà in grado di rilevare con più puntualità gli ascolti sulla piattaforma, oltre che la visione differita, in mobilità e sul web. Per i social, è allo studio un accordo con Nielsen

di Roberta Simeoni
07 maggio 2014
sky

Un nuovo misuratore di share televisiva firmato Sky Italia: è questo che da ieri sta catalizzando l’attenzione di tutti sulla piattaforma tv satellitare. Un servizio in esclusiva di la Repubblica ha infatti rivelato che da fine 2013 la pay-tv stava lavorando in tutta segretezza allo “Smart Panel” – denominazione attribuita al nuovo sistema di misurazione – per migliorare la rilevazione degli ascolti tv (e non solo) della piattaforma sat.

Negli obiettivi dell’azienda ci sarebbe la copertura di oltre 10 mila famiglie: 5.000 sono già state reclutate tra gli abbonati, altre 5.000 invece si conta di reclutarle entro l’estate. Tenendo presente che l’Auditel ufficiale in un giorno medio dello scorso aprile ha monitorato 5.127 nuclei familiari (di cui 1.039 abbonati alla piattaforma sat di Murdoch), è facile intuire la portata in termini di efficienza del nuovo strumento di misurazione sull’universo Sky.

Altra novità: Smart Panel – secondo quanto riporta Repubblica – monitora le visioni in mobilità. Intercetta cioè le persone che seguono una partita, la Formula 1, il motomondiale, un telegiornale sullo smartphone o sul tablet (grazie all’opzione Sky Go che a gennaio avevano scelto in 2 milioni). Non è finita: il nuovo strumento sarebbe infatti in grado di rilevare anche la visione dei programmi via internet: conteggia il ragazzo che scarica un film con Sky Online (senza abbonamento); oppure il vecchio abbonato che collega il decoder alla Rete per effettuare il download di una serie tv.

C’è poi la frontiera di Twitter, di Facebook, delle app. “Smart Panel” tenterà di capire il grado di coinvolgimento emotivo di uno spettatore valutando se ha in mano un second screen come uno smartphone (mentre guarda la tv), e se lo utilizza per fare qualcosa in internet di riconducile al programma televisivo. Per accendere un faro stabile sul mondo dei social network, Sky medita un accordo con la Nielsen.

Eric Gerritsen, vice presidente esecutivo di Sky Italia per la comunicazione e gli affari istituzionali, ha spiegato a Repubblica la filosofia di Smart Panel: “Auditel è una macchina d’epoca, nata nell’era analogica, che faticosamente viene adattata alle nuove stagioni della comunicazione. Il nostro sistema di rilevazione, invece, è strutturato da subito per la stagione nuova del digitale. Auditel ha tante rughe e capelli bianchi. Capita. Noi abbiamo uno strumento contemporaneo, coerente con l’epoca di big data

Sui dati, per ora, c’è assoluto riserbo. Ma un esempio può già dire molto: “secondo Auditel”, ha raccontato Gerritsen, “il 39 per cento dei nostri spot pubblicitari ha un pubblico pari a zero. Non li guarderebbe nessuno perché vanno in onda su piccoli canali dall’ascolto insignificante, sempre nelle stime di Auditel. Smart Panel ci rivela che la percentuale di spot a pubblico zero sarebbe molto più bassa, intorno all’8 per cento”.

Sky dunque si pone in diretta concorrenza con le rilevazioni “ufficiali”? Non proprio, come ha osservato a commento della notizia, Walter Pancini, direttore generale dell’Auditel, che ha gettato acqua sul fuoco defininendo lo Smart Panel “un legittimo strumento di indagine interna a fini editoriali, non in competizione con noi”.

Riguardo all’analisi degli ascolti in mobilità, Pancini ha ricordato inoltre che “è un obiettivo al quale stiamo lavorando da tempo, parallelamente con le altre Auditel europee: siamo in fase di sperimentazione”.

 

 

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.