Sanremo 2019, la pubblicità cresce del 10%. Marano (Rai): «La raccolta supera i 31 milioni di euro»

Lo ha detto il presidente della concessionaria nel corso della presentazione di “Fuori Sanremo”

di Lorenzo Mosciatti
05 febbraio 2019
Antonio-Marano
Antonio Marano

La Rai ha incassato dalla vendita dei break pubblicitari della 69edizione del Festival di Sanremo, al via questa sera su Rai1, «31 milioni e 121.000 euro». E’ quanto ha detto oggi nella Città dei Fiori Antonio Marano, presidente di Rai Pubblicità, nel corso di un incontro con la stampa per la presentazione di “Fuori Sanremo”.

Il risultato ottenuto dalla concessionaria è dunque più alto di quello comunicato ieri alla stampa dal direttore di Rai 1, che aveva parlato di un business di 28-29 milioni di euro.

«La crescita», ha aggiunto Marano, «è stata di circa il 10% rispetto alla performance dello scorso anno e del 2017 rispetto al +5% preventivato», quando il Festival aveva portato a casa «più di 27 milioni di euro». Ora bisognerà capire se la fiducia delle aziende nei confronti del Festival troverà riscontro nei risultati di ascolto.

Con “Fuori Sanremo” Rai Pubblicità porta il Festival fuori dall’Ariston

Nell’ambito della sua politica commerciale, Rai Pubblicità ha potuto contare quest’anno anche su “Fuori Sanremo”, il progetto realizzato in virtù del nuovo incarico di concessionaria affidatole dal Comune di Sanremo nella settimana del Festival.

“Fuori Sanremo” è stato pensato per far vivere il Festival ai cittadini anche fuori dal teatro Ariston con una serie di eventi. In questo modo la concessionaria ha offerto ai suoi inserzionisti anche nuove forme di visibilità, a partire da Tim, sponsor unico del Festival per il terzo anno consecutivo (qui l’articolo sulle attività della società di telefonia). Suzuki, l’auto ufficiale del Festival, è presente con l’esposizione di 4 auto e 1 moto della marca installate sul prato del Forte Santa Tecla, mentre altre “sfilate” di auto avverranno in piazza Colombo e piazza Siro Carli.

«Rai Pubblicità è stata capace di andare sul territorio valorizzando un evento come il Festival di Sanremo», ha detto Marano. «Una presenza sul territorio che fa vivere il Festival anche nelle piazze sanremesi vicine al teatro Ariston oltre che al Forte Santa Tecla, permettendo ai cittadini di avere un contatto diretto con le aziende che affiancano la Rai, dallo sponsor ufficiale, all’auto ufficiale e ai partner, attraverso attività musicali e culturali».

Per il primo anno, sul muro esterno del Forte Santa Tecla viene proiettato un video, la cui creatività è stata studiata da Rai Direzione Creativa, con la presenza di Tim, Suzuki e di tutti i partner e fornitori tecnici del “fuori Sanremo”, ovvero Ferrero, Red Bull, Grimaldi, Conad, Costa D’Oro, Valsoia, Madel, Generale Conserve, Illy, San Benedetto e Grana Padano. In piazza Colombo sarà presente Casa Siae, 280 metri quadrati che ospiteranno dalle 10.30 del mattino dibattiti, trasmissioni di Radio Rai, presentazioni di libri, esibizioni musicali come le semifinali del concorso De Andrè e dei cantanti di Area Sanremo Tim.

 

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.