Rcs ripensa la Gazzetta dello Sport: sito mobile first e pubblicità in crescita

Rinnovamento in edicola e sul web per il quotidiano sportivo. Dopo l’estate il lancio dell’offerta premium a pagamento e poi la nuova app. Il digitale vale il 45% del fatturato advertising

di Andrea Salvadori
06 maggio 2019
Gazzetta-HP-DESKTOP

L’online e il mobile per informare i lettori in tempo reale, il cartaceo per gli approfondimenti, gli articoli di maggior qualità e le battaglie di cui il giornale vuole farsi portavoce.

E’ così che Rcs ha deciso di articolare l’offerta della nuova Gazzetta dello Sport, il cui rinnovamento debutterà domani in edicola (con un’intervista esclusiva di Walter Veltroni ad Antonio Conte, l’uomo mercato del momento) e da mercoledì sul web con il lancio del restyling del sito.

Reduce da un 2018 chiuso «con un fatturato pubblicitario in crescita a doppia cifra, con il cartaceo in aumento del 10% e l’online del 16-18%», ha detto Urbano Cairo. a.d. e presidente di Rcs, presentando le novità della Rosea insieme al direttore Andrea Monti, La Gazzetta è dunque ora al centro di un ripensamento integrato tra carta e web, realizzato con l’obiettivo «di aumentare il numero delle persone raggiunte quotidianamente, oggi quasi 5 milioni tra lettori e utenti, e di incrementare i ricavi commerciali anche quest’anno sempre con un trend a due cifre».

L’anno, ha detto Cairo, è partito positivamente per Gazzetta sul fronte pubblicitario, ma la vera sfida inizia oggi «dopo un lungo lavoro di progettazione del nuovo giornale e soprattutto del sito», oggi tra l’altro accessibile gratuitamente ma presto, probabilmente dopo l’estate, in parte frubile a pagamento, «anche perché oggi siamo sempre più nell’era del subscription first più che del digital first», ha detto l’imprenditore.

Gli investimenti più corposi sono stati riservati infatti al digitale, che vale oggi già circa il 45% del fatturato pubblicitario del sistema Gazzetta, una quota destinata a crescere già nei prossimi mesi. «Il sito, arrivato a 2 milioni di utenti unici al giorno e 10 milioni al mese, è stato ripensato complessivamente in una logica mobile first», spiega Monti, anche perchè il 70% delle 200 milioni di pagine viste al mese avviene, secondo Audiweb 2.0, su smartphone e tablet. «Cinque anni fa, quando effettuammo il precedente restyling, introducemmo l’innovazione del responsive design. Oggi abbiamo puntato sulla progressive web app, una soluzione che Gazzetta.it adotta per prima in Italia in maniera estensiva e che permette di beneficiare di una fruizione molto veloce del mobile, con prestazioni web paragonabili a quelle delle applicazioni native. Il nuovo sito pesa così il 60% in meno della precedente versione e si carica nella metà del tempo». Aumenterà anche la produzione di video, «il formato più importante in termini pubblicitari», mentre entro fine anno è atteso il rilascio della nuova app.  

La grafica e l’organizzazione dei contenuti del sito, di cui si occupa in prima persona il vicedirettore Andrea Di Caro, sono state pensate prima per l’esperienza mobile per essere declinate successivamente sul desktop. «Al sito è assegnato il ruolo di dare informazione con la massima tempestività con un aumento dunque dei contenuti dell’ultima ora e una nuova sezione cronologica», aggiunge Monti. «I contenuti sono organizzati in modo più chiaro e ordinato per moduli tematici, mentre la multimedialità è ulteriormente potenziata con una maggiore integrazione tra video, immagini, infografiche e testo».

gazzetta

In edicola i lettori troverano invece, sempre allo stesso prezzo, un giornale che cercherà, spiega Monti, «di sorprendere e incuriosire parlando di passioni e persone, andando oltre la cronaca, dentro la notizia, per capire il senso degli eventi». Spazio anche alle battaglie di cui il giornale si vuole farsi portavoce, come «come quella relativa al progetto della Superlega europea», ha detto Cairo, che è a anche presidente del Toriro Calcio, «e ai temi d’attualità come il caso dell’atleta Semenya». Il progetto grafico, prosegue il direttore, «è radicalmente nuovo, a partire dalla testata che ora è centrata, senza manchette pubblicitarie, che vengono spostate al di sotto. L’impianto è web oriented con titoli forti, articoli più brevi, foto grandi, didascalie ampie e infografiche di facile lettura, mentre in fondo ai principali articoli è indicato il tempo di lettura». Tre le sezioni in cui articola lo sfoglio, caratterizzate da altretatnti colori: il rosso è il colore del calcio, il blu dei motori, degli sport olimpici, del ciclismo e dell’avventura, e infine il verde è dedicato alla sezione Altri Mondi dedicata  alle notizie di attualità non sportive al di fuori dello sport. Anche gli inserti settimanali dedicati al basket e al volley sono completamente rinnovati.

gazzetta-spot

Le novità della Gazzetta, «un giornale che diffonde 160.000 copie con punte di 200.000, ed è il quotidiano più letto d’Italia con 3,3 milioni di lettori», precisa Cairo, sono promosse da una campagna pubblicitaria realizzata da Hi! Comunicazione, in onda in tv (emittenti generaliste, satellitari e sportive , su stampa, radio, web, social e nei punti vendita, e da un incremento della tiratura del 50% dal 7 al 10 maggio per un totale di 1,5 milioni di copie aggiuntive. Gli spot hanno come protagonisti, oltre al direttore Andrea Monti, sportivi popolari come Andrea Belotti, Gigi Buffon, Elisa Di Francisca, Andrea Dovizioso, Rino Gattuso e Javier Zanetti. «Uno spot che mi ricorda quello con cui lanciai qualche anno fa Di Più, un settimanale che arrivò a diffondere presto 800.000 copie», conclude Cairo. «Speriamo che sia di buon auspicio».

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.