RCS, cresce la pubblicità online nel Q1 2019: +6,5%

Il gruppo chiude i primi tre mesi dell’anno con 206,2 milioni di euro di ricavi, in calo rispetto ai 216,3 del 2018, e con un utile netto di 4,9 milioni euro

di Alessandra La Rosa
09 maggio 2019
rcs-sede-viarizzoli

RCS chiude il primo trimestre 2019 con 206,2 milioni di euro di ricavi, in calo rispetto ai 216,3 milioni del 2018. Il gruppo editoriale ha totalizzato un utile netto di 4,9 milioni euro, rispetto ai 6 milioni dello stesso periodo del 2018.

I ricavi pubblicitari ammontano a 77,8 milioni, contro gli 84 milioni del pari periodo 2018, un calo riconducibile, secondo quanto dichiara il gruppo nella nota ufficiale, principalmente a Quotidiani Italia (-3,3 milioni), a Unidad Editorial (-2,2 milioni) e a Periodici Italia (-1 milione), mentre appaiono in controtendenza i ricavi pubblicitari riconducibili agli Eventi Sportivi (+0,7 milioni).

Cresce invece la raccolta pubblicitaria sui mezzi online, che raggiunge i 28,3 milioni di euro in aumento del 6,5% anno su anno. I ricavi editoriali sono pari a 101,5 milioni e si confrontano con ricavi editoriali dei primi tre mesi del 2018 pari a 106 milioni.

L’Ebitda si attesta a 22,6 milioni (20,2 in 2018), mentre l’Ebit è di 9,9 milioni (11,2 in 2018). L’indebitamento finanziario netto è di 158,2 milioni (187,6 al 31 dicembre 2018).

“In un contesto ancora caratterizzato da incertezza, con i principali mercati di riferimento in calo, in particolare quello pubblicitario in Italia che ha registrato un andamento inferiore rispetto alle aspettative, nel primo trimestre 2019 il Gruppo ha continuato a generare margini e flussi di cassa positivi e conseguito i propri obiettivi di riduzione progressiva dell’indebitamento finanziario – spiega RCS nella nota -. In considerazione delle azioni già messe in atto e di quelle previste e in corso di definizione per lo sviluppo dei prodotti e ricavi così come per il continuo perseguimento dell’efficienza operativa, in assenza di eventi al momento non prevedibili, il Gruppo ritiene che sia possibile confermare l’obiettivo di conseguire nel seguito del 2019 livelli di marginalità e flussi di cassa della gestione operativa sostanzialmente in linea con quelli realizzati nel 2018, consentendo un’ulteriore significativa riduzione dell’Indebitamento Finanziario Netto”.

“L’evoluzione della situazione generale dell’economia e dei settori di riferimento – precisa il gruppo – potrebbe tuttavia condizionare il pieno raggiungimento di questi obiettivi”.

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.