Parte la Formula1. Rai Pubblicità punta a 7,6 mln lordi di raccolta

L’offerta crossmediale (canali generalisti, Raisport + HD, Radio 1 e Digital) della concessionaria prevede un incremento delle tariffe del 5% per tabellare, flash, telepromozioni e billboard, e una novità: l’abbinamento Top+Digital

di Teresa Nappi
24 febbraio 2017
Formula1-Rai

Si apre ufficialmente domenica 26 marzo, con il Gran Premio d’Australia, la nuova stagione della Formula1 e anche quest’anno Rai è in prima linea sulla copertura delle gare con tutte le piattaforme.

Per la competizione delle monoposto più importante al mondo, che lo scorso anno ha totalizzato una media pari a 3 milioni di spettatori con ottime performance sui target sportivi e che quest’anno vede come grande favorito Lewis Hamilton al volante della Mercedes, il palinsesto della Tv di Stato si articolerà, infatti, su tutte le piattaforme, con grande coinvolgimento del Digital.

Dei 20 Gran Premi previsti, 9 saranno trasmessi in diretta su Rai1 (gli altri 11 saranno in esclusiva su Sky Sport). Rai1 trasmetterà anche 4 differite nel primo pomeriggio; Rai2, invece, manderà in onda 7 differite di cui 6 in prime time; RaiSport seguirà le prove libere il venerdì; Radio 1 racconterà con continui aggiornamenti in real time le fasi salienti, mentre il Digital trasmetterà in live streaming le gare, fornendo tutte le informazioni utili su piloti e scuderie attraverso il sito di RaiSport e il Televideo.

In pole position anche Rai Pubblicità, che ha lanciato la nuova proposta commerciale pensata e realizzata ad hoc per i Mondiali di Formula1. Un’offerta che vede coinvolti oltre ai canali generalisti anche Raisport + HD, Radio 1 e il Digital (RayPlay+Raisport.rai.it) e, grazie alla quale, come ci fa sapere l’azienda, punta a un obiettivo di raccolta pari a 7,6 milioni di euro lordi.

Un’offerta commerciale crossmediale, dunque, declinata su tutti i mezzi, che permetterà agli investitori di ottenere copertura e frequenza con un cpg altamente performante su tutti i target, in particolare quello maschile.

Sul fronte televisivo sono confermati i moduli Gold e Silver, le telepromozioni, billboard e gli split screen che da 2” passano a 4” visto la grande richiesta dal mercato.

Sul fronte radiofonico la proposta della concessionaria prevede invece un spot 30” durante la gara e un modulo di sponsorizzazione in abbinamento con il digital.

Tra le novità 2017 in termini di impaginazione della gara spicca l’abbinamento Top e Digital capace di rendere l’offerta ancor più competitiva e di successo per gli investitori. Il break top televisivo, posizionato 3 minuti prima del via, nel punto di maggior ascolto della trasmissione, in questa stagione viene infatti congiunto a un pacchetto digital composto da Floor ad su RaiPlay e Rai Sport e spot video in general rotation.

Le tariffe per il Mondiale di Formula1 2017 prevedono un incremento intorno al 5% rispetto alla scorsa stagione per tabellare, flash, telepromozioni e billboard.

I top recuperano competitività con un taglio di tariffa del 20%, mentre aumentano del 15% gli split, considerato il loro indiscusso successo commerciale.

L’evento è in effetti per Rai Pubblicità uno dei più significativi, dopo il Festival di Sanremo, del 2017, che – come ricordato dallo stesso a.d. Fabrizio Piscopo – paga lo scotto di non essere caratterizzato da macro eventi sportivi. E l’obiettivo dichiarato di una raccolta legata alla Formula1 pari a 7,6 milioni lordi non farà che contribuire alla crescita attesa per il 2017 fissata sul +3%.

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.