Nielsen prepara il lancio di Digital Content Ratings nel nostro Paese

Lo strumento di analisi fornirà misurazioni sulla fruizione dei contenuti editoriali ed è parte della progetto studiato per il beauty contest di Audiweb. Bordin: «L’Italia sarà una delle prime country, dopo gli USA, a disporre del tool»

di Teresa Nappi
06 dicembre 2016
Luca Bordin - general manager media sales&solutions Nielsen
Luca Bordin

Nielsen, una tra le principali società di intelligence e ricerca sui media, accelera lo sviluppo di nuovi strumenti di analisi a supporto degli investitori pubblicitari, anche in vista della revisione delle metodologie di Audiweb.

E così, mentre il “beauty contest” organizzato dall’organismo guidato da Marco Muraglia dovrebbe concludersi a breve, Nielsen si prepara a portare anche in Italia una novità: si tratta di Digital Content Ratings, uno strumento in grado di fornire informazioni puntuali sulla fruizione dei contenuti editoriali da parte degli utenti, che andrà ad aggiungersi ai vari strumenti di misurazione utili sia in pre ma soprattutto nella valutazione post campaign già disponibili.

«Le nostre misurazioni sono tra le più complete, complesse ed efficienti», spiega a Engage Luca Bordin, General Manager Media Sales&Solutions di Nielsen. «Dalla nostra abbiamo una grande mole di Big Data da analizzare e l’obiettivo è quello di fornire database sempre più affidabili, su cui il mercato può costruire».

La trasparenza in questo senso è la migliore leva di crescita per il mercato, spiega ancora il manager, «in grado di trainare gli investimenti».

Su questa scia, Nielsen condivide oggi, in anteprima su Engage, le evidenze del “Digital Ad Ratings Benchmarks and Findings” relative al mercato europeo, in cui la società ha analizzato l’incidenza del mobile sulle pianificazioni digital, tracciando un quadro specifico anche della situazione relativa al nostro Paese (leggi qui l’articolo dedicato).

E con lo stesso spirito la società ha presentato la propria proposta a Audiweb aggiungendo alle già numerose misurazioni fornite, un ulteriore dato: quello relativo alla misurazione della fruizione dei contenuti editoriali. «Partecipiamo con un nuovo tool il cui lancio sarà deciso a conclusione del contest. Si tratta (come già detto, ndr) del Digital Content Ratings, strumento che misura la fruizione dei contenuti editoriali, siano essi testuali o video».

Il tool è stato rilasciato negli USA nel mese di settembre di quest’anno: «L’Italia sarà una delle prime country, dopo gli Stati Uniti, a introdurre questa misurazione», afferma Bordin.

Ulteriori dettagli saranno diffusi ovviamente a rilascio avvenuto. Quello che il manager aggiunge è che il tool funzionerà con la stessa logica del Digital Ad Ratings.

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.