Mediaset, accordo con Peninsula per Media For Europe

In caso di recesso da parte di altri soci (Vivendi), il fondo interverrà con l’acquisto, su richiesta del gruppo di Cologno Monzese, di un massimo complessivo di 355 milioni di azioni Media For Europe

di Rosa Guerrieri
19 settembre 2019
mediaset-620x348.jpg

Mediaset e il fondo di private equity Peninsula hanno sottoscritto un accordo che “blinda” il progetto Media For Europe, la società che nascerà dalla fusione delle attività spagnole e italiane del brodcaster.

Secondo l’intesa tra le due società, in caso di recesso da parte di altri soci, a partire dall’azionista di peso Vivendi, che ha già espresso la sua contrarietà all’operazione, Peninsula interverrà con l’acquisto, su richiesta di Mediaset, fino ad un massimo complessivo di 355 milioni di azioni Media For Europe. L’accordo, spiega Mediaset in una nota, è “volto a limitare il potenziale esborso a carico delle società coinvolte nella Fusione per effetto dell’acquisto di azioni oggetto di recesso non altrimenti collocate”.

In particolare, Peninsula si impegna ad acquistare, su richiesta di Mediaset, fino ad un massimo complessivo di 355 milioni di azioni MFE derivanti dal recesso da parte di soci di Mediaset che siano detentori di una partecipazione non inferiore al 5% del capitale e dal recesso da parte di soci Mediaset España fino ad un massimo di 17,8 milioni di azioni MFE.

Peninsula p un fondo di private equity particolarmente attivo in Italia (Kiko, Azimut Holding, Guala Closures e Garofalo Healthcare) che annovera nel suo board tra gli altri Stefano Marsaglia, a lungo ai vertici di Mediobanca (uno degli advisor dell’operazione di fusione), e Borja Prado Eulate, a lungo uomo di Piazzetta Cuccia in Spagna e attuale consigliere di Mediaset Espana.

“L’impegno di Peninsula  – si legge nella nota – è condizionato, fra l’altro, al perfezionamento della Fusione e ad un numero totale di azioni MFE risultanti dal concambio delle azioni Mediaset e Mediaset España oggetto di recesso non superiore a 470 milioni (salvo ripristino del flottante al primo giorno di quotazione di MFE). Ai sensi dell’accordo, è previsto il pagamento di una commissione e il prezzo di acquisto sarà pari al prezzo di recesso per azione dedotto uno sconto”.

Mediaset avrà “la facoltà di attivare l’impegno di Peninsula; in caso di attivazione l’acquisto, in quanto condizionato al perfezionamento della Fusione, avrà ad oggetto azioni della società incorporante MFE (risultanti dal concambio delle azioni Mediaset e Mediaset España per effetto della Fusione) e sarà perfezionato alla data di regolamento del recesso”.

Peninsula Holding Sarl è una holding company di diritto lussemburghese attiva nel settore azionario (Private e Public Equity) Europeo. La compagnia è già presente in Italia con quote in diverse società quali Italo, KIKO Milano, Azimut Holding, Guala Closures e Garofalo Healthcare.

«Esprimiamo soddisfazione – dichiara Mediaset – per la scelta con cui un fondo di primaria rilevanza internazionale ha deciso di supportare il progetto industriale di Mediaset riconoscendone il valore e la portata strategica».

«Abbiamo seguito con notevole interesse gli sviluppi del Gruppo Mediaset negli ultimi anni e crediamo fermamente nel progetto industriale della società – aggiunge Peninsula -. Siamo lieti di supportare tramite questa operazione il Gruppo e partecipare così alla nascita di uno dei principali operatori Europei nel settore dei media».

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.