Luca Morpurgo esce da FreeWheel e investe nella nuova BlazeMedia

La realtà si presenta come editore specializzato in Tech, Automotive e Lifestyle. A lui fanno già capo Telefonino.net e Punto Informatico che rilancerà a breve. Founder e Ceo di BlazeMedia è Massimiliano Valente

di Teresa Nappi
01 giugno 2018
luca-morpurgo-blazemedia

Con all’attivo già alcune acquisizioni, fa capolino sul mercato una nuova impresa editoriale che ha la tecnologia come motore. Si tratta di BlazeMedia, nuova realtà fondata ad aprile 2018 da Massimiliano Valente (che compare tra l’altro anche tra gli investitori di startup della portata di Xingu e AtomikAD) e che vede tra i suoi soci – 3 o 4 a quanto ci risulta – Luca Morpurgo.

Il manager – contattato da Engageufficializza contestualmente la propria fuoriuscita da FreeWheel, dove ha ricoperto fino ad oggi la carica di Senior Regional Director Southern Europe.

La nuova impresa vede Valente in prima linea. È lui infatti il socio di maggioranza di BlazeMedia, oltre che fondatore e Ceo.

Gli altri soci, ci conferma Morpurgo, non hanno per ora cariche operative, ma sono ovviamente parte del CdA della società, che intende presidiare ambiti molto specifici quali il LifeStyle, l’Automotive e il Tech.

Ed è proprio in quest’ultimo campo che BlazeMedia ha acquisito alcune property, rilevate da Edizioni Master, tra cui Telefonino.net e Punto Informatico, che il publisher indipendente intende “restaurare”, partendo da un redesign completo e da un sostegno tecnologico di rilievo.

Il rilancio dei due siti dovrebbe avvenire a cavallo dell’estate, a distanza di qualche tempo l’uno dall’altro.

«Si tratta di property che vantano una base solida su cui è possibile lavorare, accompagnando l’operazione con una valorizzazione più efficace degli spazi pubblicitari in modo che rispondano al meglio alle esigenze degli investitori», dichiara il manager.

Gli obiettivi di BlazeMedia

BlazeMedia è un editore indipendente specializzato in una vasta gamma di argomenti, tra cui Tecnologia, Automotive e Lifestyle, come detto.

BlazeMedia-logo-orizz

Al cuore del progetto c’è la convinzione che le media company debbano necessariamente rimanere al passo con le tendenze tecnologiche e che l’innovazione sia un fattore chiave per trasformare questo settore.

Per questo sta già investendo nella determinazione di una squadra di talenti, ma anche nell’integrazione di sistemi avanzati di natural language generation (NLG), machine learning e Intelligenza Artificiale, per essere competitivi a livello globale.

«Si tratta di un tipo di iniziativa alquanto innovativa in Italia», dichiara Morpurgo, che in chiusura dichiara sempre attiva la fase di scouting di altri siti da acquisire e rilanciare, pur non essendo oggi una priorità: «La logica è sempre quella di identificare delle property che abbiano un potenziale inespresso e rilanciarle in chiave BlazeMedia».

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.