La Repubblica cambia passo in edicola e sul web

Tante novità a livello grafico e nelle titolazioni per la testata del gruppo Gedi. Per il sito nuove rubriche e più contenuti audio e video

di Andrea Salvadori
10 maggio 2019
repubblica

Un nuovo giornale e un nuovo sito internet. Debutterà in edicola e online martedì 14 maggio la nuova Repubblica targata Carlo Verdelli, alla guida del quotidiano dallo scorso febbraio.

In casa Gedi, il gruppo editoriale che edita la testata, più che di restyling parlano di “un cambio di passo”, un’operazione di rinnovamento dunque abbastanza radicale. Di cui tra altro i lettori hanno già potuto scorgere nelle ultime settimane le prime avvisaglie con una serie di novità introdotte a livello grafico e nelle titolazioni, a partire da quelle della prima pagina.

La nuova Repubblica di Carlo Verdelli punterà infatti su titoli forti, incisivi e grandi, con la consapevolezza, si legge nella nota stampa, che “ciò che fa la differenza è la rilevanza”. L’intenzione è quello di proporre ai lettori, si legge sempre nel comunicato, “un giornale al centro della scena informativa, dirompente, di rottura, un giornale ben distinguibile, preciso nella sua identità, contemporaneo, sintonizzato sui tempi presenti”, dando ancora più peso, grazie al nuovo impianto grafico, alle battaglie politiche del quotidiano.

Come evidenzia bene d’altronde la campagna pubblicitaria realizzata da VMLY&R con annunci che richiamano provocatoriamente gli slogan della destra (“Anche a noi non piacciono i neri” accompagna ad esempio la fotografia di un raduno di simpatizzanti nazisti) e con il claim “la Repubblica alza la voce”.

LA-REPUBBLICA-16

Sul fronte dell’offerta editoriale RClub, l’inserto del fine settimana dedicato alla moda e agli utili di vita, cambierà nome in Weekend e si occuperà anche di altre tematiche, come i viaggi, il mondo dell’alimentazione e il design. Inoltre, diventerà un inserto esterno al giornale come Affari&Finanza, Rep Salute, Rep Scienze, Robinson e le pagine di cronaca locale, che saranno da martedì prossimo collocate al centro del giornale e saranno estraibili.

Nuove firme in arrivo, quindi, sia per il cartaceo sia per il sito web, dove il 15 aprile ha debuttato la rubrica di Gabriele Romagnoli “La prima cosa Bella”, oggi accessibile gratuitamente ma presto a pagamento.

La nuova home page di Repubblica.it sarà caratterizzata da una titolazione semplice, in modo da permettere ai lettori di orientarsi più facilmente tra i contenuti proposti, vedrà un aumento dei contenuti audio e video, e l’avvio di nuove rubriche. Sia nell’edizione cartacea sia nella home page del sito, l’editore ha quindi deciso di dare maggior risalto alla testata, spostando le manchette che prima la affiancavano.

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.