La Fieg si appella al Parlamento: “Rifinanziare il Bonus pubblicità”

La federazione degli editori ha quindi approvato la realizzazione di una campagna di comunicazione in favore delle edicole

di Lorenzo Mosciatti
21 maggio 2019
Andrea Riffeser Monti
Andrea Riffeser Monti, presidente Fieg

Il comitato di presidenza della Fieg, riunitosi a Milano, auspica che, nell’ambito della conversione del Decreto crescita, il Parlamento approvi il finanziamento per il 2019 e per gli anni successivi del credito d’imposta sulla pubblicità incrementale, misura che premia gli investitori che aumentano la pubblicità sulla stampa quotidiana e periodica, anche online, rispetto all’anno precedente.

Gli editori della Fieg, si legge nella nota stampa della federazione, “prendono atto con soddisfazione dell’annuncio del Sottosegretario Vito Claudio Crimi, il 9 maggio scorso alla Commissione cultura della Camera, e delle analoghe iniziative parlamentari, di rendere permanente la norma sul credito d’imposta”. Gli editori “invitano pertanto il Governo e il Parlamento a dare certezza sulle risorse e sui tempi alle imprese, ai lavoratori autonomi e agli enti non commerciali che intendono utilizzare i giornali per promuovere i propri prodotti e servizi”.

Il Comitato di Presidenza della Fieg ha poi approvato una campagna di comunicazione, in collaborazione con le organizzazioni sindacali degli edicolanti (Snag, Sinagi, Uiltucs, Fenagi, Usiagi Ugl, Cisl Giornalai) sull’importanza di comprare (e non solo di leggere) i giornali e sul ruolo delle edicole presidio fondamentale per la diffusione dell’informazione.

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.