Italiaonline, risultato netto di 12,7 milioni nei nove mesi; advertising a +2,8%

L’internet company ha totalizzato ricavi consolidati pari a 226,6 milioni di euro (-4,1%). Continua lo sviluppo del business digitale, +3,5% su base annua

di Rosa Guerrieri
04 novembre 2019
Roberto-Giacchi2
Roberto Giacchi

Italiaonline chiude i primi nove mesi dell’anno con ricavi consolidati pari a 226,6 milioni di euro, in calo del 4,1% rispetto allo stesso periodo del 2018. Il risultato netto è positivo per 12,7 milioni di euro e in miglioramento rispetto al 30 settembre 2018 quando era positivo per 3,8 milioni.

L’andamento dei ricavi, segnala l’internet company guidata all’a.d. Roberto Giacchi, riflette da un lato il continuo sviluppo dei ricavi digitali (+3,5% su base annua a 183,5 milioni), dall’altro il proseguimento del calo atteso e strutturale dei prodotti tradizionali quali gli elenchi telefonici e la telefonia (-26,9%). L’incidenza dei ricavi digitali ha così raggiunto l’81% del fatturato complessivo, in aumento di sei punti percentuali rispetto allo stesso periodo del 2018.

L’evoluzione dei ricavi digitali nei primi nove mesi riflette sia la continua espansione del segmento advertising (+2,8% su base annua), sia la crescita del segmento Presence (+4,2% su base annua), che rappresenta circa il 53% dei ricavi digitali.

L’utile netto normalizzato è di 14 milioni rispetto al dato al 30 settembre 2018, quando era pari a 15,8 milioni, mentre la posizione finanziaria netta è positiva per 96,9 milioni rispetto ai 67 milioni al 31 dicembre 2018.

Italiaonline si conferma la prima internet company italiana, grazie ad una audience media giornaliera dei portali proprietari pari a 4,8 milioni di utenti unici, di cui 3,3 milioni da smartphone. La concessionaria iOL Advertising risulta inoltre essere la prima concessionaria digitale italiana, grazie alla capacità, con l’unione dell’audience propria e di terze parti, di raggiungere un totale di utenti unici giorno pari a 8,5 milioni, di cui 6,8 milioni da smartphone.

Guardando al futuro, la società è impegnata in iniziative volte in particolare allo sviluppo ulteriore dei ricavi del segmento digitale, tra cui l‘accelerazione della crescita dell’audience e del traffico delle property gestite per sostenere la leadership nell’area digital media, attraverso lo sviluppo di nuovi verticali e il miglioramento dei contenuti, anche per attrarre le generazioni più giovani.

Guardando alla fine dell’esercizio 2019, “Italiaonline conferma la guidance già descritta in occasione dell’approvazione dei risultati al 30 giugno 2019, ed in particolare prevede per l’esercizio in corso una top line in leggera flessione (low single digit) su base annua, che riflette una crescita mid single digit dei ricavi digitali in grado di compensare quasi completamente la flessione del business tradizionale“, si legge nelle nota di bilancio.. “L’Ebitda 2019 normalizzato è previsto sostanzialmente stabile rispetto al dato normalizzato 2018. Infine le disponibilità liquide alla fine dell’esercizio sono attese in crescita percentuale single digit rispetto al dato del 31 dicembre 2018, al netto dell’incasso straordinario di 18 milioni di euro legato alla conclusione positiva di una pendenza nei confronti dell’Erario”.

 

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.