Il Sole 24 Ore: ricavi in calo dell’11,4% nel 1° trimestre; la pubblicità a -15%

Il gruppo editoriale guidato dall’a.d. Franco Moscetti prevede nel 2017 una perdita “significativamente inferiore a quella registrata nell’anno precedente”. Al via l’asta per il partner di minoranza dell’area Formazione ed Eventi

di Lorenzo Mosciatti
10 maggio 2017
franco moscetti-il sole 24 ore
Franco Moscetti

Gruppo 24 Ore chiude il primo trimestre dell’anno con ricavi consolidati pari a 68,6 milioni, in calo dell’11,4% rispetto allo stesso periodo del 2016. Tale variazione, precisa la nota, è dovuta in particolare al calo dei ricavi pubblicitari pari a 4,4 milioni (-15%) e alla diminuzione dei ricavi editoriali pari a 3,2 milioni (-10,2%). La diffusione cartacea media per il periodo gennaio – marzo 2017 è pari a circa 107 mila copie (-20,5%). La diffusione digitale è pari a 84 mila copie (+0,7). La diffusione cartacea sommata a quella digitale è di circa 191 mila copie medie (-12,4%).

Il risultato netto al netto degli oneri non ricorrenti è negativo per 4,7 milioni, in miglioramento rispetto ai -7,7 milioni dello stesso periodo del 2016. Il risultato netto che include tali oneri è invece negativo per 28,2 milioni di euro e si confronta con un risultato negativo di 11,6 milioni di euro nel primo trimestre del 2016. Per l’esercizio 2017 la società prevede “una perdita significativamente inferiore a quella registrata nell’anno precedente”, pari a 69 milioni di euro. 

Confindustria, 30 milioni per l’aumento di capitale

Intanto Confindustria parteciperà all’aumento di capitale per cassa da non meno di 50 milioni di euro del Gruppo 24 Ore (resosi necessatrio per uscire dallo stato di forti difficoltà finanziarie in cui si trova la società e per sostenre il nuovo piano industriale) con un importo fino a 30 milioni, “a condizione di mantenere il controllo della società e che la medesima ottenga l’intera dotazione patrimoniale e finanziaria necessaria a dare esecuzione al piano”. Per la quota residua di 20 milioni “eventualmente non sottoscritta è prevista l’organizzazione di un consorzio di garanzia” costituito da uno o più istituti di credito.

E’ questo quanto ha deciso il consiglio di amministrazione del gruppo editoriale, riunitosi sotto la presidenza di Giorgio Fossa per approvare le linee guida della manovra finanziaria oltre ai conti trimestrali.

A maggio l’asta per la ricerca di un partner di minoranza per l’area Formazione ed Eventi

Il cda guidato dall’a.d. Franco Moscetti ha quindi annunciato l’intenzione di cedere una partecipazione di minoranza dell’area Formazione ed Eventi. A tal fine, precisa la nota, sarà aperta “un’asta competitiva relativamente ad un’interessenza di minoranza del relativo business. A tale riguardo, si prevede di ricevere offerte non vincolanti entro la fine di maggio e offerte vincolanti nei primi giorni di giugno”. Il processo, si legge nel documento approvato dal consiglio, “prevede la cessione ad un operatore del settore di una interessenza di minoranza nella società in cui saranno conferite le suddette attività e la stipula di accordi qualificati al fine di sviluppare e beneficiare di sinergie con tale partner strategico con l’obiettivo di massimizzare la redditività del business”.

Per concludere, Il Sole 24 Ore prevede la stipula “un accordo con le banche finanziatrici, che si auspica di sottoscrivere entro la fine di giugno” che prevede anche la concessione di una nuova linea di credito revolving per “fornire opportuna elasticità finanziaria al gruppo”.  

L’assemblea che sarà chiamata ad approvare il bilancio 2016 e, in parte straordinaria, l’aumento di capitale è prevista per il 28 giugno.

 

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.