Il rappresentante degli azionisti di Seat PG chiede alla Consob la sospensione dell’Opa

Intanto, l’assemblea degli azionisti di Seat PG ha nominato il nuovo consiglio direttivo: la presidenza a Khaled Galal Guirguis Bishara

di Caterina Varpi
08 ottobre 2015
Naguib Sawiris
Naguib Sawiris

Il rappresentante degli azionisti di risparmio di Seat Pagine Gialle ha chiesto, come riporta Reuters, con un esposto alla Consob, di sospendere d’urgenza l’offerta pubblica di Italiaonline, indicando una serie di vizi nella ‘fairness opinion’ a cura degli amministratori indipendenti. L’Opa su Seat a 0,39 centesimi per azione è iniziata il 5 ottobre e termina il 23 ottobre.

L’offerta fa parte dell’accordo, annunciato a maggio per la fusione delle due società per dar vita alla azienda leader nella pubblicità digitale e dei servizi internet per le piccole e medie imprese.

Nel frattempo, continua l’integrazione tra le due società: l’assemblea degli azionisti di Seat Pagine Gialle ha infatti deliberato oggi di revocare il consiglio di amministrazione in carica e ha nominato il nuovo consiglio. E’ quanto si apprende in una nota di Seat Pagine Gialle nella quale si precisa che “gli amministratori nominati sono tutti tratti dall’unica lista depositata per l’assemblea, presentata dal socio Italiaonline e votata dalla maggioranza”. La carica di presidente del consiglio di amministrazione verrà ricoperta da Khaled Galal Guirguis Bishara.

Tra gli amministratori nominati nel cda, ci sono Antonio Converti (che in precedenza era stato nominato a.d.) , Sophie Sursock, Onsi Naguib Sawiris, David Alan Eckert, Corrado Sciolla, Maria Elena Cappello, Cristina Mollis e Cristina Finocchi Mahne.

Un datacenter per Sawiris

Si è intanto aperto un altro fronte di investimento per Sawiris nel nostro Paese: SUPERNAP International, partnership tra Switch SUPERNAP ACDC Fund, partecipato dai due soci Orascom TMT Investments – che possiede indirettamente l’intero capitale di Italiaonline, ITnet S.r.l. e WIS Telecom S.p.A. – e Accelero Capital, ha dato il via in Italia alla costruzione del primo datacenter europeo. Con un investimento di oltre 300 milioni di Euro, il centro, i cui lavori sono già partiti, sorgerà a Siziano in provincia di Pavia e  si candida a rivestire un ruolo chiave nello sviluppo europeo dell’economia digitale, posizionandosi fra i principali player a livello internazionale in virtù della sua centralità nel Sud Europa e nell’area del Mediterraneo.

All’interno di una vasta area di 100.000 metri quadrati, sarà il più grande data center in Italia e il più avanzato in Europa. Con una superficie di 42.000 metri quadrati è progettato sulla base della tecnologia multi-tenant, Tier IV del data center di SUPERNAP in Las Vegas, che soddisfa gli elevati standard delle tre seguenti certificazioni: “Tier IV Facility”, “Tier IV Design” e “Tier IV Gold Operations” dell’Uptime Institute. Sarà il primo del genere ad essere costruito in Europa. Il data center è pensato per avere una potenza di 40MW distribuiti su due circuiti di trasmissione da 132kV, quattro data hall per un totale di 19,2MV IT supportato da un sistema di alimentazione UPS TRI-Ridondante in grado di fornire il 100% di disponibilità.

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.