I Promoted Account di Twitter ora “cinguettano” nella lingua dei potenziali consumatori

La novità è stata annunciata sul blog ufficiale della piattaforma, dove si parla di un ulteriore strumento di targeting che mette a disposizione degli inserzionisti 20 idiomi differenti

di Roberta Simeoni
08 maggio 2014
Twitter-tweet

Gli utenti di Twitter riceveranno pubblicità basata sulla lingua che parlano. Il micro-blog annuncia la novità sul suo blog: si tratta di una nuova funzione che consente agli inserzionisti di rivolgersi a un “target” prescelto di utenti con testi nella lingua parlata dai potenziali consumatori.

Twitter è una piattaforma dove gli utenti di tutto il mondo si ritrovano per impegnarsi in conversazioni pubbliche” si legge nel post. “Gli inserzionisti possono partecipare a queste conversazioni collegandosi con gli utenti che hanno diversi background e interessi” parlando ora la loro stessa lingua.

Il fine naturalmente è quello di attrarre sempre più investimenti.

Sul microblog gli inserzionisti possono già indirizzare i loro contenuti agli utenti in base a interessi, parole chiave, sesso e “geografia”. Con questa novità però i “cinguettii” dei Promoted Account, quelli appunto sponsorizzati, parleranno la lingua degli utenti ai quali si rivolgono.

Siamo entusiasti di introdurre il targeting per lingua, ora disponibile in 20 idiomi diversi”, si legge ancora nel post.

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.