Gay.it: Giuliano Federico è il nuovo direttore

E’ giornalista e direttore creativo con all’attivo collaborazioni in Virgilio, Matrix, Condè Nast, Endemol. Succede ad Alessio De Giorgi, integrato nello staff di comunicazione digitale di Renzi

di Caterina Varpi
31 maggio 2016
Giuliano_Federico
Giuliano Federico

Gay.it, il network di informazione LGBTQI italiano presenta un ambizioso piano di sviluppo, ed il primo tassello è una personalità di peso della comunicazione digitale alla guida del sito. Si tratta di Giuliano Federico, il nuovo direttore di Gay.it, testata giornalistica con oltre 1 milione di utenti unici mensili nel network, sito di riferimento in Italia per l’attualità e la cultura gay friendly che parla a un pubblico prevalentemente maschile, adulto (l’80% ha un’età maggiore di 24 anni), altospendente e trend setter.

Succede ad Alessio De Giorgi, storico fondatore della testata nel lontano 1997, direttore in due diversi mandati, recentemente integrato nello staff di comunicazione digitale del premier Matteo Renzi.

Giornalista pubblicista, creativo per brand internazionali, nonché pioniere della comunicazione digitale in Italia, Federico ha 41 anni, abruzzese, vive da  20 anni a Milano. Trasferitosi per studi di scienze politiche a Milano, i suoi esordi sul web risalgono al 1996, quando collaborò da stagista ventenne alla creazione di Virgilio.it con Paolo Ainio, Carlo Gualandri e Carlo Panzalis fino al 2000, quando si trasferisce a Roma e collabora con Davide Della Casa di Screenweek per una progettazione digitale legata al cinema.

Viene quindi chiamato da Condé Nast per collaborare con Franca Sozzani alla digitalizzazione dell’archivio di Vogue Italia. In Condé Nast per alcuni anni scrive per L’Uomo Vogue.
Nel 2002 partecipa alla fondazione di GAY.tv. Nel 2006 diventa consulente editoriale digitale di YAM112003 di Endemol Italia.

Nel 2008 è consulente per Dolce&Gabbana per un progetto di magazine branded content e per la strategia digitale del brand, collaborazione che terminerà solo nel 2015. Nel 2010 insieme a Marco Braga collabora con Anna Dello Russo, direttore moda di Vogue Japan, alla progettazione e al lancio dell’operazione blogger/influencer legata al nome della stessa.

Nel 2011 fonda insieme al suo amico e socio Marco Braga lo studio di consulenza creativa ed editoriale Braga+Federico dedicato al lusso, all’arte e al fashion.

Anche nel rientro all’attualità giornalistica con Gay.it vi sono sicuramente fortissime motivazioni ideali. Federico commenta: «L’occasione offerta da Gay.it è quella di contribuire attivamente al dibattito culturale ed alle battaglie post Cirinnà del mondo LGBTQI ed in generale legato ai diritti civili. Con Marco Braga e la redazione vogliamo immaginare insieme al pubblico di Gay.it quali saranno gli sviluppi dei prossimi anni, dopo questo primo, storico anche se parziale- primo passo, e di affermare la capacità della comunità LGBTQI di essere una avanguardia politica e culturale, portatrice di innovazione a beneficio della società e di tutto il mercato dei media e delle aziende».

daniele-iannaccone
Daniele Iannaccone

Daniele Iannaccone, per Com.Ma, la digital agency editrice del network commenta: «Era davvero difficile sostituire una figura come quella di Alessio De Giorgi, che ha portato al successo la formula di Gay.it e che ha competenze giornalistiche e digitali di assoluto primo piano, come testimonia la sua nuova avventura nel team di comunicazione del premier. In Giuliano Federico e Marco Braga con il loro studio creativo abbiamo trovato non solo un background di primissimo piano, ma soprattutto entusiasmo e voglia di scrivere una pagina nuova nell’editoria digitale,  nonché la capacità di alimentare in modo determinante la visione comune di un polo editoriale che proietti nel futuro la nostra “anima” sociale e politica e la integri con quel lifestyle che interessa da vicino il nostro pubblico e le aziende che investono su di noi, e della quale Giuliano e Marco sono sicuramente già protagonisti. Siamo entusiasti di intraprendere questa nuova strada, sempre all’insegna dell’innovazione nella comunicazione digitale, che è il denominatore comune dei nostri percorsi, e di strutturare un polo editoriale che si affermi come una novità nel panorama Italiano e perché no, internazionale. I prossimi passi saranno un consolidamento della nostra azienda, valutando anche la possibilità di coinvolgere partner industriali insieme ai quali far crescere il progetto».

La raccolta pubblicitaria è gestita direttamente dall’editore che crea progetti speciali, native ed eventi. Tra i clienti 2016 ci sono Fineco, Antony Morato, H&M, Mazda, Volkswagen, Citroen DS. Rispetto al fatturato pubblicitario l’editore non dichiara numeri assoluti, ma dà come indicazione che si tratta di una cifra sotto il milione.

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.