Facebook: le 9 azioni più frequenti degli utenti davanti alla tv

Nelle scorse settimane, il social di Zuckerberg ha lanciato una serie di novità che strizzano l’occhio al second screen. Una ricerca del Globalwebindex svela le 9 attività più praticate dagli utenti del social mentre guardano il piccolo schermo

di Simone Freddi
19 ottobre 2015
facebook-news-feed

Al telespettatore di oggi uno schermo non basta più: programmi ed eventi del piccolo schermo si estendono – attraverso l’attività degli utenti – in rete attraverso i mobile device. Le ricerche su Google, ma anche l’interazione su siti dedicati o sui social network fanno tutti parte di quell’insieme di pratiche racchiuse nel grande fenomeno del “second screen“, oggetto di tante recenti ricerche anche a causa dell’indubbio interesse che questo suscita tra aziende e operatori pubblicitari.

In parte sorprendentemente, si tratta di un territorio in cui Facebook si è mossa con un certo ritardo, con la rivale Twitter che da tempo è il punto di riferimento sia per gli utenti che vogliono fare attività di “second screen”, sia per le aziende che puntano a inserirsi in questo flusso in modo rilevante.

Non per niente, uno tra gli ultimi annunci del social di Zuckerberg riguarda proprio il lancio di una serie di nuove funzionalità che puntano a coinvolgere gli spettatori televisivi mentre stanno guardando i loro programmi, come la possibilità per le emittenti proporre sondaggi e votazioni per capire il sentiment del pubblico sull’andamento dello show o per determinare l’esito di contest.

Oggi, un notevole 86% di utenti di Facebook va su internet mentre guarda la tv, ma gli utenti di Twitter mostrano una propensione a interagire con la declinazione online di uno show televisivo del 66% superiore alla media, contro l’appena 6% di Twitter.

Che l’interazione attorno al programma televisivo non sia la principale cosa che hanno in mente gli utenti di facebook mentre guardano la tv è dimostrato anche da una ricerca del Globalwebindex: l’attività più praticata in queste situazioni è infatti quella di chattare con gli amici, cui seguono scorrere la bacheca del social e leggere news. Solo al settimo posto arriva un’azione direttamente collegata a ciò che si sta vedendo in tivù: la ricerca di un’informazione correlata alla trasmissione. Ancora più in basso in graduatoria si situa la volontà di esprimere opinioni a riguardo, seguita dall’interazione diretta con i contenuti del tv show.

Insomma: su questo fronte per Facebook c’è ancora del lavoro da fare.

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.