Facebook studia il paywall per le news sugli Instant Articles

La Head of news partnerships della società, Campbell Brown, ha annunciato che il social network comincerà a testare l’accesso tramite abbonamento alle notizie entro la fine dell’anno

di Caterina Varpi
19 luglio 2017
facebook-generica

Il paywall potrebbe presto essere introdotto su Facebook. La Head of news partnerships della società, Campbell Brown, al Digital Publishing Innovation Summit di New York, ha annunciato che entro la fine dell’anno il social network comincerà a testare l’accesso a pagamento delle notizie. Gli utenti avranno accesso libero a dieci notizie prima di essere invitati alla sottoscrizione dell’abbonamento. La funzionalità sarà attivata sugli Instant Articles.

La manager dichiara in una nota: «Stiamo lavorando a un strumento per supportare gli abbonamenti all’interno degli Instant Articles e contiamo di iniziare a testarlo con un piccolo gruppo di partner entro la fine dell’anno. I nostri partner hanno identificato il supporto al business model basato sugli abbonamenti come una priorità massima e di conseguenza è diventato una priorità anche per i nostri team. Non esiste un modello di abbonamento valido per tutti, perciò stiamo lavorando a stretto contatto con diversi partner nel mondo per determinare quale possa essere una potenziale soluzione. Come per ogni nuovo prodotto, dovremo continuare a metterlo a punto per fare in modo che funzioni sia per gli utenti sia per gli editori presenti su Facebook. Continueremo a ad ascoltare e ad accogliere i feedback che i nostri partner vorranno fornirci nei prossimi mesi».

Il formato Instant Articles non ha soddisfatto pienamente gli editori tanto che alcune testate come il New York Times e Forbes hanno abbandonato il progetto. I publisher non apprezzano il sistema di distribuzione dei contenuti soprattutto per quanto riguarda le entrate economiche (leggi l’articolo dedicato).

Questo annuncio arriva, inoltre, pochi giorni dopo che diversi editori statunitensi si sono riuniti per formare la News Media Alliance con l’obiettivo di trattare coi due colossi su proprietà intellettuale, abbonamenti, ricavi pubblicitari e dati (leggi l’articolo).

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.