Ejournal si separa da Dea e rilancia le attività digitali

Chiusa l’esperienza con la concessionaria specializzata in cronaca rosa, la società editrice guidata da Davide Schioppa e Davide Passoni si rifocalizza sull’online, a partire dai prodotti già in portafoglio come Infoiva e il Giornale del Lusso

di Lorenzo Mosciatti
12 febbraio 2014
Infoiva.it
Infoiva.it

Ejournal, società editrice specializzata nel content service providing online ed offline, ha annunciato la separazione dalla società Dea e il deciso rilancio dei progetti digital all’interno del proprio business.

Si chiude quindi il rapporto tra la società guidata da Davide Schioppa e Davide Passoni e Dea, concessionaria per la pubblicità guidata da Luca Coppola, specializzata in prodotti offline di cronaca rosa, con la quale Ejournal aveva stretto una partnership lo scorso anno per il lancio del portale femminile Bella.it e con la quale aveva un rapporto di content service providing per la produzione prima dei settimanali Eva3000, Vip, Sì, Star, successivamente per i settimanali E e V ed il mensile Bella, prodotti pubblicati direttamente dalla Dea in veste di casa editrice.

Tale separazione, voluta dalla stessa Ejournal, permetterà alla società di tornare a focalizzare la propria attenzione sul mercato digitale, investendo in nuovi progetti nei prossimi mesi e rafforzando e sviluppando i prodotti editoriali già in portfolio: InfoIva – quotidiano online destinato ai possessori di Partita Iva – e il Giornale del Lusso, inserito nel network de Ilgiornale.it.

Rimane aperta la questione Bella.it, sulla quale nei prossimi giorni le due società si ritroveranno per definire un accordo per il mantenimento ed il rilancio editoriale e pubblicitario del portale.

www.bella.it

Oltre all’interruzione dei rapporti con la Dea, Ejournal chiude i rapporti di fornitura di contenuti offline anche con la società editrice European Network per la quale realizzava il mensile di cronaca rosa Gossip.

Come si legge nel comunicato diffuso dalla società, Ejournal, forte dell’esperienza acquisita nel mondo dell’editoria periodica cartacea, non esclude comunque la possibilità di tornare nei prossimi mesi ad occuparsi di nuove iniziative editoriali offline, nel mondo dei periodici e anche nel mondo della televisione.

 

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.