Docsity cresce e si allarga con Doc4Sale e Doc4job. Spazio sempre più ampio ai brand

Grazie alla sinergia tra l’editore e la concessionaria tg|adv, la piattaforma social dedicata principalmente a studenti universitari che conta 1 milione di visite mensili, diventa luogo ideale per una presenza delle aziende. Intanto la concessionaria chiude i 4 mesi a +23%

di Teresa Nappi
22 maggio 2014
Docsity_Riccardo Ocleppo_fondatore e CEO di Docsity
Riccardo Ocleppo

Un target particolare, frammentato ma che le aziende guardano sempre con grande interesse. E’ questo che caratterizza Docsity, la piattaforma sociale didattica dedicata a studenti di fine liceo, universitari e impegnati in curricula di formazione post laurea ideata e realizzata da Ladybird. Disponibile in otto lingue differenti, coinvolge un’ampia platea di più di 740.000 utenti registrati (in media 1.200 nuovi al giorno), capaci di generare, complessivamente, oltre 1 milione di visite mensili (fonte: Google Analytics).

Grandi numeri garantiti da una particolare attenzione che il team di Docsity dedica alla user experience: «Siamo un sito nato per favorire lo scambio e l’informazione peer to peer. Il nostro lavoro è sempre stato dunque orientato a sostenere questo tipo di attività – spiega a Engage Riccardo Ocleppo, fondatore e ceo di Docsity -. Partiti come sito per lo scambio di informazioni e appunti, oggi Docsity presenta una grande varietà di funzioni social che facilitano ulteriormente questi scambi».

Chat, notifiche e condivisione sono alla base del social per studenti dunque. Tramite un’intuitiva e dinamica interfaccia, gli studenti – universitari perlopiù – possono dunque condividere la propria esperienza didattica con gli altri “colleghi” da tutta Italia e da tutto il mondo, scambiando documenti ed appunti, ponendo o rispondendo a domande sulla preparazione di esami e corsi, sharandoopinioni, recensioni, video accademici e condividendo trucchi e stratagemmi per migliorare la propria preparazione.

In soli 3 anni Docsity si è imposto come il primo e più importante sito educativo in Italia rivolto alla fascia d’età 18-29 con un’utenza molto attiva soprattutto nelle principali città universitarie (Roma, Milano, Torino, Napoli, Bologna, Palermo, Catania e Bari) e nelle facoltà di Legge, Economia e Management, Ingegneria, Medicina e Psicologia.

Al fine di potenziare sempre più l’esperienza di condivisione di materiale didattico, incentivando lo scambio tra utenti e migliorando sempre più la qualità dei documenti condivisi, Docsity ha aperto due nuovi portali: «Il primo è Doc4sale, il servizio di social publishing dedicato a studenti e professionisti, diventato in soli 6 mesi il primo eCommerce C2C in Italia per la vendita di documenti dedicato allo studio e al mondo dei professionisti – spiega ancora Ocleppo, che inoltre specifica come anche questo web space sia orientato alla dimensione internazionale: «Doc4sale è già disponibile in 4 linguerappresenta oggi un’opportunità di business per oltre 4.000 studenti, supportato da un processo di “selling” ad alto tasso di personalizzazione delle condizioni di vendita». Grazie agli strumenti forniti da Docsity, inoltre, l’attività di vendita di Doc4Sale può avvalersi  di una chat dedicata che permette agli utenti di comunicare in real time tramite apposite “stanze tematiche d’interesse”. Inoltre una dinamica gestione del proprio profilo ‘in stile LinkedIn’, sempre garantita dalla piattaforma Docsity, aggiunge un utile tool per presentare il proprio curriculum e guadagnare ancora più visibilità come seller.

«Il secondo portale lanciato è volto poi a offrire un servizio ai laureandi e neo-laureati. Si chiama Doc4job ed è stata da noi lanciata per favorire l’ingresso degli studenti nel complesso mondo del lavoro. Si tratta dunque di una piattaforma di job-matching dove studenti diplomati e laureati possono incontrare opportunità d’impiego e formazione post laurea attraverso l’agile inserimento del proprio CV e l’altrettanto agile contatto con aziende in cerca di profili specifici».

Già partner dell’iniziativa aziende nazionali ed internazionali del calibro di Decathlon, EY, Accenture, Buffetti e Superga. Accanto al servizio di job-matching, Doc4job fornisce agli iscritti contenuti formativi a cura di esperti del settore, come Page Personnel Italia, per districarsi con sicurezza nei primi contatti con il mondo del lavoro.

Per Docsity, invece, è stata annunciata una recente partnership di pregio. Si tratta di Kaplan International English, la società leader mondiale nell’organizzazione di corsi di inglese all’estero e vacanze studio con 45 scuole dislocate in tutto il mondo. Le due realtà hanno intrapreso un cammino congiunto varando il nuovo blog tematico dedicato ai viaggi-studio, in esclusiva sul sito.

Alberto Gugliada

«Docsity ha il pregio di raggruppare quella parte del target giovani non pigra, attiva e impegnata ad investire sul proprio futuro. Un target che probabilmente rappresenterà la classe alto-spendente di domani e ai quali i brand vogliono arrivare – spiega Alberto Gugliada, ceo di tg|adv, concessionaria di Docsity -. Si tratta in particolare di un target che le aziende possono valorizzare, che al contempo può dare valore alle aziende. Per sua natura, il sito si presta perfettamente a progettualità speciali da parte delle aziende, che possono avvalersi della collaborazione di un editore attento agli interessi degli utenti. Al di là di iniziative classiche di display (banner o video, ndr), che in ogni caso sono possibili sul sito, l’aspetto più interessante di Docsity a mio parere resta questo: il fatto che si presta alla realizzazione di progetti speciali, anche in chiave native punto forte inoltre del lavoro di tg|adv. Come sempre, lavoriamo anche sulla personalizzazione dell’offerta al cliente, costruita ad hoc sulle sue esigenze con investimenti di accesso modulari e accessibili».

Proprio sul fronte della concessionaria intanto, Gugliada ci conferma un buon inizio d’anno: «tg|adv, proprio in virtù delle caratteristiche che la contraddistinguono votate all’innovazione e alla ricerca della soluzione ad hoc per ogni cliente, ha iniziato quest’anno a gonfie vele (+25% registrato a gennaio, +20% rispetto al trimestre, ndr). Ne è prova il +23% registrato nei primi 4 mesi dell’anno. Un risultato che ci dà fiducia e che ci spinge a proseguire sulla strada della ricerca e della sperimentazione».

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.