Discovery compra Scripps Networks: operazione da 14,6 miliardi di dollari

Dopo il ritiro di Viacom dall’asta, il colosso di cui è principale azionista John Malone si assicura l’editore di Hgtv, Cooking Channel, Fine Living e Food Network

di Lorenzo Mosciatti
31 luglio 2017
scripps

Discovery Communications compra Scripps Networks Interactive. Lo fa sapere la company statunitense in una nota, nella quale viene precisato il valore totale dell’operazione, pari a 14,6 miliardi di dollari, una cifra che contempla anche il debito di Scripps di 2,7 miliardi. L’operazione dovrebbe essere chiusa al principio del 2018.

Nelle ore precedenti la comunicazione ufficiale, sulla stampa americana era uscita la notizia dell’uscita di Viacom dall’asta per il gruppo televisivo americano. In questo modo era rimasto in campo per rilevare Scripps Networks Interactive solo Discovery Communications. Viacom avrebbe deciso di non partecipare più all’asta per ragioni strettamente finanziare. Al 31 marzo 2017 Viacom aveva infatti un debito di 12 milioni di dollari.

Scripps edita, tra gli altri i canali, Hgtv, Cooking Channel e Food Network. La società è presenta anche nel mercato italiano, da alcuni anni con Fine Living e dallo scorso maggio anche con Food Network (qui l’articolo dedicato). In prospettiva, dunque, la filiale italiana di Discovery, guidata da Marinella Soldi, diventata tra l’altro nel giro di pochi anni uno dei principali player del mercato tv, dovrebbe arrichire il proprio portofoglio di canali con queste due realtà. Nel nostro paese Discovery ha un portafoglio di 14 canali televisivi e il servizio ott Dplay: 7 canali sono trasmessi gratuitamente sul digitale terrestre (Nove, Real Time, DMax, Giallo, Focus, K2 e Frisbee), altri 7 sono a pagamento (Discovery Channel, Discovery Science, Discovery Travel&Living, Animal Planet su Sky, ID – Investigation Discovery, Eurosport 1 e Eurosport 2 su Sky e Mediaset Premium).

Dalla fusione delle attività di Discovery e Scripps nascerà un colosso da oltre 25 miliardi di dollari, considerando che l’attuale valore di mercato di Discovery è di 15 miliardi di dollari, mentre quello di Scripps è di 11 miliardi. Discovery Communications aveva già tentato di raggiungere un accordo simile con Scripps nel 2014, ma il tentativo allora andò a vuoto.

Discovery, che ha riportato lo scorso anno ricavi per 6,5 miliardi (Scripps ha chiuso il bilancio con 3,4 miliardi, +12,7% sul 2015), è proprietaria, tra gli altri, di Discovery Channel, Animal Planet e Tlc. Negli ultimi anni la società, che fa capo al miliardario americano John Malone, ha avviato una strategia di espansione all’estero molto aggressiva, con investimenti come l’acquisizione di Eurosport nel 2015 e quella dei diritti per le Olimpiadi e il calcio. Oggi i ricavi internazionali di Discovery rappresentano il 46% del giro d’affari complessivo della società.

 

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.