Digital advertising su Baidu: DigiTouch e Fondazione Italia Cina spiegano come essere efficaci sul “Google cinese”

L’incontro, in programma giovedì 4 giugno alle 17:30 presso l’Hotel Scala di Milano, è rivolto in particolare alle aziende del travel e dell’ecommerce

di Simone Freddi
27 maggio 2014
logo-baidu

Pensate di comunicare efficacemente con un mercato di 1,36 miliardi di persone, in forte espansione e affamato di Italia e Made in Italy; immaginate di farlo in maniera mirata e a costi accessibili grazie a internet, superando il “Great Firewall” che blocca la maggior parte dei siti stranieri. Stiamo parlando, ovviamente, della Cina, seconda economia mondiale nel 2013, con una crescita del Pil del 7,7% e un continuo aumento di consumi interni e turismo verso l’estero.

Un mercato, quindi, dalle grandi potenzialità, oggi più accessibile grazie a Baidu, il search engine usato dal 98% degli oltre 618 milioni di internet user cinesi. Se ne parlerà giovedì 4 giugno all’hotel Scala a Milano (via dell’Orso, 7), a partire dalle 17:30, in occasione di “Free Think Free Drink – Digital Advertising su Baidu: come si promuove il brand Italia in Cina”, evento organizzato da DigiTouch, reseller italiano di Baidu grazie a un recente accordo con la società olandese V2Future, che promuove i prodotti del motore di ricerca in Europa.

Patrocinato dalla Fondazione Italia Cina e dedicato in particolare alle imprese del Travel e dell’ecommerce, l’evento offrirà ad aziende, agenzie e centri media l’opportunità di conoscere meglio la natura del mercato cinese e le opportunità offerte da Baidu per connettersi con i consumatori di questo Paese.

«La Cina sta compiendo rapidi cambiamenti, che la pongono sempre più al centro dello scenario economico mondiale – ci spiega Paolo Mardegan, managing director di DigiTouch -. Questo mercato offre alle aziende italiani ampi margini di successo, non ancora del tutto espressi, e per questo abbiamo voluto realizzare un appuntamento rivolto soprattutto alle aziende interessate a portare turisti cinesi in Italia o a vendere le eccellenze del made in Italy in Cina».

Oltre allo stesso Mardegan, che aprirà l’incontro con un breve speech, interverranno Charles Song, region advertisement sales director global business unit, Baidu, e Thomas Rosenthal, responsabile sviluppo strategico e relazioni esterne, direttore CeSIF-Centro Studi per l’Impresa della Fondazione Italia Cina. Quindi, l’evento si sposterà sulla terrazza dell’Hotel La Scala per un elegante aperitivo di networking e una serie di incontri one to one per le aziende interessate a questa opportunità.

«Il ventaglio di prodotti che offriamo su Baidu include formati Sem, formati ibridi Sem/Display chiamati “Brand Zone”, formati Display sul circuito di affiliazione di Baidu e ulteriori opportunità di visibilità con pagine customizzate su Baidu Travel, la community di turismo e viaggi più popolare in Cina su desktop e mobile», spiega Mardegan, che conclude: «La nostra offerta ci consente di proporci come punto di riferimento per le aziende italiane che vogliono promuoversi in Cina, affiancandole nella progettazione della strategia media digitale più adatta a colpire il loro target, prendendoci anche cura, se richiesto, della traduzione e dell’adattamento dei contenuti».

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.