Design responsive e maggiore interattività per i nuovi Corriere dello Sport.it e Tuttosport.com

La struttura dei nuovi siti, per quanto riguarda l’advertising, permette l’uso di formati impattanti o in modalità domination. Offerta la possibilità di “acquistare” il lancio anche in ADViewable e in programmatic guaranteed. Sergio Abate: «Primo obiettivo ottenere una crescita del traffico»

di Caterina Varpi
20 maggio 2015
Sergio-Abate

Corriere dello Sport.it e Tuttosport.com sono online con una nuova veste.

Dopo la nomina di Xavier Jacobelli a direttore editoriale, i due siti si mostrano agli utenti con diverse novità, che vanno verso una maggiore usabilità e maggiore interazione da parte dell’utente.

Le piattaforme sono responsive e presentano il Main Navigation Fixed, ovvero il menù di navigazione rimane “ancorato” al top del browser permettendo all’utente di avere sempre la possibilità di orientarsi e scegliere un percorso di navigazione. Viene valorizzata l’offerta multimediale tramite una presenza più incisiva, anche grazie a una grafica meglio definita.

Sono state arricchite le aree editoriali e sono stati valorizzati maggiormente i servizi e i prodotti, ad esempio gli Store, aumentandone la brand awareness e la fruizione, grazie anche alla loro contestualizzazione tematica con i contenuti editoriali.

Sono stati rafforzati i processi interazione con gli utenti, anche grazie allo sviluppo delle attività sui social media (Facebook, Google Plus, Twitter …) e delle funzionalità di sharing avanzate.

Con il lancio dei nuovo siti si conclude una fase di grande rinnovamento digitale per le testate della Nuova Editoriale Sportiva. A ricordarlo è Sergio Abate, direttore dell’area digitale, che si occupa della realizzazione, gestione e sviluppo dei prodotti e dei servizi riguardanti Corriere dello Sport.it e Tuttosport.com: «Grazie al nostro editore, due anni fa, abbiamo dato vita a un progetto particolarmente ambizioso: rivedere tutte le nostre piattaforme editoriali digitali. Sempre per Corriere dello Sport e Tuttosport, prima di tutto, abbiamo lanciato le edizioni digitali e gli store, poi abbiamo realizzato una offerta video dedicata, prodotta nei nostri nuovi studi web tv, e riprogettato i siti mobile e le app mobile».

«Ora – aggiunge Abate – concludiamo la prima fase di questo percorso di profondo rinnovamento del nostro settore digitale grazie all’implementazione di un nuovo CMS, all’avanguardia in Italia e all’estero, denominato “Kolumbus” (il Provider è D-Share, fornitore dei principali gruppi editoriali italiani e dell’Huffington Post negli Stati Uniti, ndr), e al lancio dei nuovi siti web. Inoltre, tutto ciò sta consentendo ai nostri giornalisti di acquisire una professionalità multimediale sempre più all’avanguardia. Il piano di investimenti messo in atto negli ultimi due anni è gia pianificato per i prossimi tre, confidiamo che ci permetterà prima di ottenere e poi consolidare una crescita del traffico, considerando sia gli utenti unici sia le pagine viste, di tutte le nostre piattaforme editoriali digitali con percentuali superiori a quelle di crescita del mercato».

«Riguardo l’advertising abbiamo cercato di valorizzare al massimo la struttura dei nuovi siti, proponendo al mercato un’offerta di lancio variegata e diversa dal solito, basata sulla verticalità – spiega invece Carlo Pasquazi, direttore digital advertising di Sport Network -. I nostri clienti hanno avuto la possibilità di essere presenti nel canale più vicino al proprio target di riferimento, con formati impattanti o in modalità domination».

Le aree sponsorizzabili presentate al mercato sono state le home page, i canali motori, calcio, live/betting e multimedia, con soglie di accesso diverse. «Grazie all’ottima viewability che da sempre i nostri mezzi garantiscono, che oscilla intorno all’80%, abbiamo dato l’opportunità di acquistare il lancio anche in modalità ADViewable, con il 100% di viewability garantita a fronte di un lieve incremento di pricing», aggiunge Pasquazi.

In ultimo, ma non per ordine di importanza, è stata offerta la possibilità di pianificare il lancio anche in programmatic guaranteed, attraverso il masthead a frequenza sull’utente, in rotazione sulle pagine interne dei siti. Un’opzione quest’ultima non limitata al lancio, ma che è parte integrante dell’offerta dei due siti. «Siamo molto soddisfatti dei risultati ottenuti e di come il mercato abbia recepito la nostra offerta. Abbiamo online 10 sponsor di prestigio, dei settori auto, cinema, industria, betting, beverage, tech e tlc».

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.