De Agostini Digital, i ricavi crescono con Alpha e Super!

Il gruppo guidato dal managing director Pierfrancesco Gherardi punta ad ampliare il network DeAbyDay con nuovi siti. Raccolta online in linea

di Andrea Salvadori
04 dicembre 2018
PIERFRANCESCO-GHERARDI
Pierfrancesco Gherardi

La divisione Digital di De Agostini Editore chiude l’esercizio 2018 con un giro d’affari in linea, a perimetro omogeneo, con i risultati del 2017 e punta ad ampliare il network di siti a target femminile DeAbyDay.

La divisione, cui fanno capo i canali televisivi Alpha, Super!, DeAKids e DeAJunior, fatturerà quest’anno «tra i 26 e i 27 milioni di euro», spiega Pierfrancesco Gherardi, managing director Digital De Agostini, «computando anche i risultati di Super!», il canale edito da una joint venture costituita dalla società con Viacom. Il giro d’affari è in aumento, sottolinea il manager, anche perché il gruppo ha lanciato Alpha nell’ottobre del 2017, mentre, a parità di perimetro, «le cifre sono le stesse dello scorso anno».

Positivo l’andamento di Super!, trasmesso sul digitale terrestre e «diventato di recente primo canale commerciale sul target 4-14 anni con una share media da inizio anno del 6,59%. I ricavi, comprensivi di pubblicità, branded content, product placement e vendita di diritti, stanno aumentando del 5%». La concessionaria è Viacom Pubblicità.

DeAKids e DeAJunior, i canali per ragazzi trasmessi dal gruppo sulla piattaforma a pagamento Sky, «registrano audience stabili e in controtendenza rispetto al trend negativo dei competitor, tanto che la loro quota di ascolti all’interno dell’offerta Sky è salita al 13%. La pubblicità, gestita da Prs, è invece in calo ma con un risultato migliore rispetto all’andamento degli altri canali che risentono in generale della forte crescita degli ascolti delle emittenti sul digital terrestre».

Alpha, sottolinea Gherardi, «ha raggiunto gli obiettivi di ascolto che avevamo definito al lancio sfiorando a novembre una share media dello  0,25%. Le migliori giornate di programmazione hanno raccolto circa lo 0.40% di share mentre nella fascia maschile 25-44 anni i picchi hanno superato lo 0,80%». Nel 2019 il canale maschile «sarà sicuramente al centro dei nostri investimenti, con un’attenzione maggiore in particolare modo sul fronte delle produzioni locali». Da ottobre la pubblicità di Aplha è passata in gestione a Sky Media, nell’ambito di un accordo che ha permesso al brand, trasmesso sul canale 59 del digitale terrestre, di debuttare anche sulla piattaforma satellitare alla numerazione 415.

Passando all’area digitale, la raccolta pubblicitaria dei siti di Digital De Agostini «è in linea con lo scorso anno». Supertv.it registra una media di 225.000 browser unici e di 4,5 milioni di pagine viste al mese, posizionandosi così al secondo posto tra i siti kids tv in Italia dopo Disney (dati visitatori unici ottobre ’18, fonte Comscore).

Il network DeAbyDay, gestito sul fronte pubblicitario da Manzoni, conferma la propria posizione nella top 5 dei siti femminili italiani (visitatori unici giugno-settembre ’18 – fonte Audiweb 2.0), consolidando un’audience mensile di circa 6 milioni di browser unici e di 12,5 milioni di pagine viste (rilevazione editore su dati Webtrekk, 2018). «DeAbyDay è un network in constante crescita, anche grazie all’ingresso di nuovi siti, come avvenuto lo scorso anno con Cure-naturali.it», conclude Gherardi. «Il nostro obiettivo è chiudere altri accordi analoghi ed estendere così ancora di più la portata del network».

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.