Google News Initiative, il fondo di YouTube finanzia i progetti di Ciaopeople e Gedi

All’iniziativa, lanciata nell’ambito della Google News Initiative, hanno partecipato 87 realtà del mondo dell’informazione provenienti da 23 paesi in tutto il mondo

di Caterina Varpi
18 dicembre 2018
youtube-app

A luglio Google ha annunciato nell’ambito della Google News Initiative (GNI) il lancio di un fondo per l’innovazione dedicato a YouTube, pensato per permettere alle testate giornalistiche di sviluppare competenze chiave, formare lo staff in merito a best practice in ambito video, migliorare le strutture produttive e sviluppare formati ottimizzati per i video online.

La società svela ora i progetti che si sono aggiudicati il supporto finanziario offerto dal Fondo dedicati a YouTube. Nel complesso si tratta di 87 realtà del mondo dell’informazione provenienti da 23 paesi in tutto il mondo.

In Italia sono stati selezionati i progetti presentati da Ciaopeople e Gedi Digital.

I due progetti italiani

Ciaopeople e Fanpage.it con l’aiuto dei fondi a disposizione si impegnano ad incrementare la produzione giornaliera di video e a lanciare una sezione di live streaming sul proprio canale YouTube, sulla quale verranno lanciati in flusso continuo 24 ore su 24 tutti i contenuti video rilevanti per la cronaca del giorno e quelli più originali, senza alcun presentatore. Il riconoscimento di YouTube a Ciaopeople e a Fanpage.it arriva al termine di un buon anno per la testata giornalistica di origine napoletana, che ha raggiunto quota 1,2 milioni di iscritti al proprio canale YouTube, grazie a interviste, approfondimenti, inchieste esclusive.

«Siamo molto orgogliosi che il nostro progetto sia stato scelto da YouTube per il finanziamento: con questo progetto offriremo ai nostri utenti e iscritti un’ampia gamma di contenuti informativi e di intrattenimento», commenta un portavoce di Ciaopeople.

Il progetto “Gedi Live Nowporta il commento giornalistico nelle dirette video. L’iniziativa parte dal presupposto che il video in diretta porta con sé un’illusione di realtà, ma non è sempre esaustivo. Spesso le immagini necessitano di un’interpretazione per essere decodificate: non sappiamo cosa sia accaduto prima, cosa accadrà dopo e cosa stia capitando al di fuori del campo inquadrato dalla telecamera. Il progetto di Gedi consentirà di realizzare formati in diretta che forniscano un contesto giornalistico autorevole alle immagini in tempo reale. Le dirette realizzate grazie a “Gedi Live Now” saranno pubblicate sui siti di gruppo e su YouTube. Gedi Digital ritiene che sia importante fornire prospettiva a un pubblico che spesso si informa attraverso il video senza ulteriori approfondimenti, spiega il comunicato stampa del Gruppo. In questo modo, sarà inoltre possibile per le testate dell’editore raggiungere fasce di utenza che spesso i media tradizionali fanno difficoltà a coinvolgere.

«Gedi è orgogliosa di lanciare un progetto di copertura video in diretta finanziato da YouTube. Crediamo fortemente che portare il nostro giornalismo a un nuovo pubblico sia una grande opportunità per permettere alle nostre testate di crescere e per espandere la portata del giornalismo di qualità», spiegano da Gedi Digital.

Il fondo per l’innovazione dedicato a YouTube

Il fondo per l’innovazione è nato per aiutare le redazioni e gli editori a espandere le proprie potenzialità nei video online e a sperimentare con nuovi formati dedicati al giornalismo video.

Clicca sull'immagine per ingrandire
Clicca sull’immagine per ingrandire

Le candidature rappresentano un mix eterogeneo fatto di emittenti, editori tradizionali e digitali, media locali, agenzie e creator. Molti di questi progetti si concentrano sull’espandere le redazioni dedicate ai video e sulla sperimentazione di nuovi modi di riportare le notizie tramite video (dal raggiungimento di un pubblico più giovane online all’esplorazione di formati live e di fact-checking). Altri progetti sono incentrati sul miglioramento della sostenibilità delle organizzazioni giornalistiche, lavorando per esempio su nuovi modelli di business e su programmi finalizzati a sostenere un sano ecosistema dell’informazione, riporta il blogpost ufficiale.

“L’annuncio di oggi rafforza il nostro impegno nel garantire al videogiornalismo un futuro solido. Nei prossimi mesi, condivideremo gli insight ottenuti dai progetti, fornendo alle redazioni l’opportunità di beneficiare di quanto abbiamo appreso. Lavoreremo insieme per promuovere lo sviluppo di un business sostenibile e a lungo termine per i video giornalistici”, spiega Tim Katz, Director of News Partnerships, YouTube nella nota.

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.