Casa.it affida la raccolta pubblicitaria alla concessionaria Adasta Media

La società guidata da Simone Chizzali gestirà la raccolta sia per quanto riguarda i formati pubblicitari display sia per quanto riguarda le iniziative speciali. La società vede il fatturato in crescita del 10% rispetto all’ultimo trimestre

di Caterina Varpi
06 novembre 2018
Simone Chizzali
Simone Chizzali

Adasta Media diventa concessionaria unica di Casa.it, sito e app per cercare casa.

Adasta gestirà la raccolta pubblicitaria del sito dedicata ai brand non appartenenti al settore del real estate, sia per quanto riguarda i formati pubblicitari display, tramite vendita automatizzata e diretta, sia per quanto riguarda le iniziative speciali.

Con questo accordo, i buyer e i brand che comprano in modalità data-driven potranno trovare nel bacino di Casa.it le audience da loro cercate. Adasta lavorerà anche sul fronte della vendita diretta e dei progetti speciali.

Il terzo driver dell’offerta di Adasta agli inserzionisti è rappresentato dal target. Gli utenti che frequentano il sito quotidianamente rappresentano un bacino di dati di grande valore per gli inserzionisti che vorranno realizzare una pianificazione con un alto valore di profilazione, in un contesto di brand safety garantito.

Con grande entusiasmo, Filippo Marchio, Managing Director di Adasta Media, spiega il ruolo chiaro della società in questa partnership: «Ridefinire il posizionamento dell’inventory display di Casa.it a disposizione dei principali spender del mercato italiano».

I primi passi mossi da Adasta dopo il suo debutto sul mercato come concessionaria digitale indipendente, avvenuto 10 mesi fa (qui la notizia), hanno portato dei buoni risultati.

Le previsioni di inizio anno riguardavano la crescita del numero di portali gestiti e l’ampliamento dell’offerta nei confronti degli inserzionisti, grazie all’integrazione di nuove soluzioni tecnologiche. A giugno l’acquisizione di Visibilia (qui la notizia) ha segnato l’apertura della società verso editori premium e ora arriva il nuovo incarico di Casa.it.

A dimostrazione che la manovra di riposizionamento della società come gestore pubblicitario di siti premium sta ottenendo la fiducia da parte di alcuni big player, Mario Franci, Cco di Casa.it, si esprime così: «Riceviamo continuamente manifestazioni di interesse a investire sulle nostre proprietà digitali, che permettono di raggiungere un target molto preciso e segmentato, di interesse per una vasta gamma di attori della filiera del mondo immobiliare, e non solo».

Mario Franci
Mario Franci

Con oltre 23 milioni di visite e 224 milioni di pagine viste al mese, riporta il comunicato, Casa.it, nato nel 1996 da un’idea tutta italiana, insieme a atHome.lu, immoRegion.fr e atHome.de, è oggi parte di un gruppo europeo specializzato nel real estate.

«Questa nuova acquisizione – commenta Simone Chizzali, Ceo di Adasta Media – dimostra che la crescita della concessionaria si sta realizzando tanto sul piano qualitativo quanto su quello quantitativo. La chiusura di questo terzo trimestre infatti sta seguendo l’andamento dei due precedenti, con un +10% di fatturato trimestre su trimestre, e ci aspettiamo che l’accordo con Casa.it porti al consolidamento di Adasta quale concessionaria della fascia premium del mercato italiano».

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.