Italiaonline ufficializza l’uscita del Ceo Converti

Trovano conferma le indiscrezioni circolate nei giorni scorsi. Il manager, da 15 anni all’interno del gruppo, esce per motivi personali. Ora si apre la ricerca del suo sostituto: in pole Roberto Giacchi (ex Poste Italiane) e Pietro Scott Jovane

di Alessandra La Rosa
20 novembre 2018
Antonio-Converti
Antonio Converti

Dopo le indiscrezioni circolate nei giorni scorsi, ora è ufficiale: Antonio Converti lascia Italiaonline. Lo comunica la società con una nota ufficiale, specificando che i rapporti in essere con l’Amministratore Delegato sono stati risolti in maniera consensuale.

Converti “lascia l’azienda per motivazioni personali e la cessazione dalla carica di amministratore delegato e consigliere di amministrazione avrà efficacia e verrà pertanto formalizzata ai sensi di legge in una data non successiva al 7 gennaio 2019, mentre la carica di dirigente cesserà con efficacia a partire dal 31 gennaio 2019 al fine di assicurare un più agevole passaggio di consegne”, precisa la nota. Converti è da 15 anni all’interno del gruppo che oggi è Italiaonline, e dal maggio 2011 è Ceo della società.

“La Società verserà ad Antonio Converti le spettanze finali dovute per legge”, si legge nella nota, che aggiunge che il manager “ha rinunciato alle stock option a lui assegnate, ma non ancora maturate e al piano di stock grant approvato nell’ultima Assemblea della Società e a lui spettante ai sensi dei piani di remunerazione della Società. Ad oggi, Antonio Converti detiene n. 280.153 stock-option, assegnate e maturate, che potranno essere convertite in n. 378.206 azioni entro 90 giorni dal 31 gennaio 2019, data di efficacia della cessazione del rapporto di lavoro”.

Adesso all’interno di Italiaonline si apre la fase di ricerca del suo sostituto: “la Società sta lavorando a un piano di successione, il cui esito sarà annunciato al mercato nei tempi e con le modalità di legge”, spiega l’azienda nella nota. E la stampa locale sta già ipotizzando qualche nome: da quello di Pietro Scott Jovane (ex Rcs e Banzai), a Roberto Giacchi, fino a qualche mese fa responsabile finanziario di Poste Italiane e ora, a quanto pare, in pole position per il ruolo.

Roberto Giacchi
Roberto Giacchi

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.