Alma Media raccoglie risorse sul mercato e lavora al lancio di “Pop Economy”

L’editore di Alice e Marcopolo emette un minibond e si prepara a rafforzare l’offerta con la nuova piattaforma di informazione economico e finanziaria

di Lorenzo Mosciatti
15 giugno 2018
alma-media

Alma Media, il gruppo editoriale cui fanno capi i canali tv e le rispettive property digitali Alice, Marcopolo e Case Design Stili, raccoglie risorse sul mercato per finanziare il piano di sviluppo. La società, nata nel settembre 2015 a seguito del contratto di affitto di gran parte delle attività del gruppo LT Multimedia, ha quotato all’ExtraMot Pro di Borsa Italia un minibond di 1,85 milioni di euro a scadenza dicembre 2019. L’operazione è la prima tranche di un prestito da 5 milioni che sarà emesso entro la fine di dicembre del 2018.

L’emissione, si legge una nota del gruppo guidato dallo scorso maggio dall’a.d. Andrea Baracco, prima in forze conn lo stesso ruolo a Reteconomy, si colloca nell’ambito di un più ampio programma strategico finalizzato al rafforzamento del gruppo Alma Media nel settore editoriale. “La società sta vivendo un momento di forte crescita e il collocamento del bond si inquadra nella strategia di sviluppo dell’azienda”, afferma Andrea Baracco. “Il gruppo si propone come sistema di comunicazione e di promozione a disposizione anche delle medie e piccole aziende italiane, in Italia e all’estero. Un progetto editoriale di qualità che si consolida a partire dal territorio italiano con una distribuzione digitale rinnovata ed una forte focalizzazione sui mercati esteri, dove il Made in Italy non rappresenta solo un brand ma anche stile e qualità nel vivere”.

All’operazione ha collaborato a supporto dell’azienda lo studio legale Gianni, Origoni, Grippo, Cappelli & Partners. Ha collaborato in qualità di advisor finanziario dell’emittente Financial Innovations Team S.p.A., diretto da Maurizio Belli. Pairstech LLP ha agito in qualità di global coordinator e la banca agente del prestito è Bank of New York Mellon.

Alma Media ha chiuso il 2017 con 12,7 milioni di euro di ricavi, un Ebitda di 0,7 milioni e un debito finanziario netto di 0,19 milioni. Controllata dal fondo Cosmos Sicav Open Capital gestito dalla maltese Abalone Asset Management Ltd, la società vede tra i suo azionisti anche Daleth Partners (20%) e LT Holdings (10%). A inizio maggio è stato nominato il nuovo consiglio di amministrazione di cui due in rappresentanza dei soci, ovvero Andrea Baracco ed Ermanno Ruscitti, e tre indipendenti (Federico Prandi, Carlo Riva e Andrea Belotti).

Oltreché in televisione e sul digitale, Alma Media edita 8 testate cartacee periodiche e si appresta ora a lanciare il progetto “Pop Economy”, una piattaforma di informazione economico e finanziaria che sarà trasmessa su web e sulla tv digitale.

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.