Accordo Mediaset-Google: Infinity sbarca su Chromecast

Da oggi sarà possibile vedere i film e le serie del servizio di Cologno anche sulle tv “non smart”, grazie all’adattatore che consente di collegarle a smartphone, tablet o computer. Campagna di Leo Burnett, planning online di iProspect

di Teresa Nappi
17 luglio 2014
Infinity-Chomecast

Infinity, il servizio di video streaming di Mediaset, da oggi è disponibile su Chromecast, il dongle (leggi: l’adattatore) che consente di portare sulla tv video, musica e altri contenuti dal web sfruttando la rete wi-fi domestica.

Grazie all’implementazione della tecnologia Google all’interno di “Accenture Video Solution”, la piattaforma tecnologica su cui si basa Infinity, ora è possibile possibile vedere su qualsiasi televisore HD (anche quelle “non smart”) gli oltre 5.000 contenuti disponibili nel catalogo della start-up di Mediaset, che spaziano da film italiani e internazionali a serie TV e cartoni.

Grazie a Chromecast, infatti, è possibile trasmettere facilmente dal proprio telefono, tablet o computer qualsiasi contenuto si voglia guardare allo schermo del televisore.

L’accordo con Google rappresenta il primo step della strategia con cui Infinity punta a conquistare sempre più salotti italiani. Come anticipato dalla responsabile del progetto Chiara Tosato, Infinity nei prossimi mesi arriverà anche sui device Microsoft (quelli basati su Windows 8, e Xbox) e Sony.

Il prezzo al pubblico del pacchetto Infinity abilitato anche alla tv è di 9,99 euro al mese, contro i 6,99 euro della versione “standard” disponibile per pc e device mobili.

Il lancio di Infinity su Chromecast è sostenuto da una campagna pubblicitaria realizzata da Leo Burnett e pianificata sui mezzi Mediaset per quanto riguarda la tv, mentre online il planning è più ampio e coinvolge un ampio spettro di siti in target (tra cui quelli gestiti da Rcs). La centrale media per l’online è iProspect, selezionata lo scorso ottobre al termine di una gara per seguire tutte le attività digital del progetto Infinity, lanciato poi a dicembre. Il via domenica.

In casa Google, invece, l’accordo con Infinity persegue l’obiettivo di arricchire il servizio, oltre che con le app “domestiche” più popolari come YouTube, Google Play Film o Google Play Musica, con l’introduzione di altri contenuti di qualità. Il “benvenuto” a Infinity è stato affidato a un post ufficiale pubblicato oggi sul blog italiano della compagnia di Mountain View.

La app di Infinity con il supporto di Chromecast è già disponibile nel Play Store e presto lo sarà nell’Apple Store. La funzionalità di Chromecast è anche stata aggiunta al sito web di Infinity. La app mostrerà automaticamente l’icona di Google Cast nell’angolo in alto a destra dello schermo: basterà cliccare sull’icona per fare il casting dei vostri film, serie o cartoni preferiti sullo schermo della tv. 

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.