A Mediamond la raccolta pubblicitaria delle radio Finelco, stimata in 80 milioni di euro

La concessionaria, di cui è a.d. Davide Mondo, ha già in portafoglio R101, Radio Italia e i network areali Kiss Kiss, Radio Subasio e Radionorba e va ad assumere così un ruolo di assoluto primo piano nel mercato dell’adv radio in Italia

di Teresa Nappi
12 gennaio 2016
Davide-Mondo-Mediamond
Davide Mondo

Dopo le indiscrezioni di fine dicembre, è arrivata la notizia ufficiale: la concessionaria Mediamond (50% Gruppo Mediaset, 50% Gruppo Mondadori) comunica di aver sottoscritto un accordo con il Gruppo Finelco per la raccolta pubblicitaria delle emittenti radiofoniche 105, Virgin Radio e Radio Montecarlo, in precedenza gestita dalla concessionaria interna di Finelco NoveNove (ormai chiusa) e che è stata stimata in circa 80 milioni di euro.

Il contratto ha effetto a partire dal 1° gennaio 2016.

Mediamond va ad assumere così un ruolo di assoluto primo piano nel mercato dell’adv radiofonica in Italia. Infatti, la concessionaria di cui è a.d. Davide Mondo ha già in portafoglio, oltre a R101 – che a sua volta Mediaset ha rilevato da Mondadori prima dell’estate – Radio Italia e i network areali Kiss KissRadio Subasio e Radionorba, in virtù di specifici accordi commerciali.

Con l’aggiunta delle tre emittenti di Gruppo Finelco al proprio network, il valore complessivo del business radiofonico di Mediamond a questo punto dovrebbe essere nell’ordine dei 140 milioni di euro annui, anche in virtù dei buoni andamenti che l’adv sul mezzo sta facendo registrare (secondo gli ultimi dati diffusi da FCP-Assoradio, il mezzo ha chiuso gli 11 mesi 2015 registrando un fatturato adv in crescita del 9,1%).

Si sblocca così un primo asset di una questione che è destinata ancora a fare notizia sul fronte della proprietà delle emittenti. Quello che è noto su questo versante è che a settembre Mediaset è entrata nel capitale di Finelco, Gruppo guidato da Alberto Hazan, prendendo di fatto il posto di RCS come socio di minoranza della società radiofonica (leggi l’articolo dedicato), dando così ulteriore impulso al proprio progetto di assumere un ruolo di primo piano anche nel settore radiofonico italiano, già avviato con l’acquisizione dell’80% di Monradio (società che oggi si occupa dello sviluppo del nuovo polo radiofonico Mediaset) a cui fa capo R101.

L’accordo siglato da Mediaset e dalla famiglia Hazan ha visto passare in capo al Biscione, che ha messo sul piatto 19 milioni di euro, il 19% delle azioni con diritti di voto e il 50% dei titoli senza diritto di voto della società Rb1, newco nata a inizio settembre e che detiene il 92,8% del gruppo Finelco e di cui la famiglia Hazan manterrà quindi la maggioranza.

Il dettaglio da non trascurare però è che l’accordo prevede che il Biscione possa incrementare ulteriormente la partecipazione nella newco, ferme restando le necessarie autorizzazioni regolamentari.

Questo lascia aperta la possibilità di un passaggio della newco sotto l’egida di Cologno Monzese. Una eventualità che, secondo quanto risulta a Engage, si è già più che paventata.

Si verrebbe così a determinare un polo radiofonico unico a cui dovrebbero far capo tutte e tre le emittenti del Gruppo Finelco citate (anche se, a quanto ci risulta, ci sono riserve su RMC) e naturalmente R101.

Nel frattempo, a dicembre Paolo Salvaderi, direttore generale di Mediamond Radio, è stato nominato amministratore delegato di Monradio e a questo punto proprio lui è il maggiore indiziato per guidare la nuova struttura, mentre il team commerciale della ormai chiusa NoveNove, concessionaria interna di Finelco, non dovrebbe rientrare nei futuri piani di sviluppo.

Il nuovo polo si posizionerebbe inevitabilmente ai vertici del settore in Italia (si pensi che le sole emittenti di Finelco vantano un’audience pari a 8 milioni di ascoltatori al giorno) e punterebbe a forti sinergie con l’industria televisiva.

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.