Dieci consigli per inviare newsletter “intelligenti” e migliorarne le performance

Diego Allegra di 4Dem.it spiega gli elementi necessari per costruire una strategia di comunicazione tramite email efficace, che permetta cioè “di entrare (e restare) nelle caselle di posta dei lettori”

di Diego Allegra, Head of Sales and Email Marketing Specialist in 4Dem.it
03 luglio 2017
email-marketing

In un mondo di information overload, in cui gli utenti sono costantemente bombardati da notizie e da proposte commerciali, realizzare delle newsletter per l’invio email efficaci, personalizzate e professionali diventa quanto mai decisivo.

L’email marketing è oggi vivo più che mai e per questo lo staff di 4Dem.it, una delle principali piattaforme Made in Italy di email e sms marketing, ha deciso di rilasciare un decalogo di consigli pratici per aiutare gli utenti a rendere le proprie email “intelligenti” e capaci di raggiungere gli obiettivi prefissati. Un’email personalizzata e ben costruita è infatti il passe-partout ideale per entrare (e restare) nelle caselle di posta dei lettori.

  1. Piattaforma professionale – Il primo consiglio è quello di utilizzare un sistema che consegni l’email in maniera tempestiva, quindi alla massima velocità. Spesso la velocità di invio fa la differenza quando si devono inviare email promozionali o quando si vuole essere certi che le email vengano consegnate entro un certo orario.
  2. Liste pulite – Avere una o più liste con contatti reali e mappati (con le informazioni relative). Le liste vanno mantenute sempre pulite da indirizzi inattivi.
  3. Profilazioni – Decisivo è avere più informazioni possibili sull’utente in modo da poter segmentare la lista in base a diversi parametri e inviare comunicazioni rilevanti per ognuno.
  4. Database e Permission marketing – Possedere un database pulito e vivo. Inoltre, ricevere il consenso ad inviare comunicazioni via email è la base di una buona attività di email marketing.
  5. Content marketing – Studiare e scrivere contenuti pertinenti e di reale valore per il lettore.
  6. Template design – Strutturare i contenuti (grafica e testo) in modo fluido per semplificare la comprensione. Il template di un’email deve essere responsive, adatto quindi ad ogni dispositivo, con una call to action chiara, e deve seguire tutte le best practice per minimizzare l’effetto dei filtri anti-spam. Deve avere un oggetto efficace e un mittente riconoscibile.
  7. L’analisi delle statistiche – Analizzare le statistiche di invio permette di sapere se la lista è attiva, se reagisce meglio a certe comunicazioni piuttosto che ad altre. Se c’è un alto tasso di iscrizione. Analizzare le statistiche aiuta inoltre a prendere provvedimenti sulle future comunicazioni che verranno fatte sulla lista.
  8. Comportamenti – Utilizzare strumenti di analisi delle preferenze (Tag comportamentali)  degli iscritti in base alle email che aprono o i link che cliccano, così si possono profilare meglio in base ai loro interessi e inviare solo email che siano interessanti per loro.
  9. Automation – Fare affidamento a strumenti di marketing automation che permettono di intercettare l’utente con un messaggio email davvero rilevante, nel momento in cui è più reattivo, ad esempio dopo un acquisto sullo shop, così da massimizzare gli acquisti o aumentare la Brand Reputation.
  10. Le integrazioni sono il futuro – È infine fondamentale trovare il modo di incrociare più informazioni tra loro, per esempio integrando la console di email marketing, con l’e-commerce o il CRM (customer relationship management ).

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.