• Programmatic
  • Engage conference

18/09/2019
di Lorenzo Mosciatti

YouTube porta il masthead anche sugli schermi delle tv connesse

Mountain View continua ad investire per rafforzare la sua offerta pubblicitaria nel mercato video e sottrarre così quote ai broadcaster tradizionali

Masthead-TV-Frame.jpg

Google annuncia la disponibilità da oggi in tutto il mondo del masthead di YouTube anche sugli schermi delle tv connesse e rafforza così la sua offerta pubblicitaria nel mondo del video. Mountain View continua dunque ad investire per sottrarre quote di mercato ai broadcaster tradizionali (nei primi sette mesi del 2019 in Italia il piccolo schermo ha visto diminuire del 6,6% il suo fatturato pubblicitario). Masthead è il principale formato di annuncio pubblicitario di YouTube, visibile in alto nella homepage sia da desktop sia via app mobile. Da prima dell'estate le aziende possono comprare il masthead su base Cpm e hanno l’opportunità, se lo desiderano, di targetizzare la campagna. Una novità introdotta da YouTube a fianco della precedente possibilità di acquistare il formato con un costo a base giornaliera e senza la possibilità di segmentare il pubblico. “Gli inserzionisti sono alla ricerca di nuovi modi per raggiungere un numero maggiore di persone”, spiega in un blog post Anish Kattukaran, Product Manager, Google Ad. “E per questo che oggi portiamo il nostro principale formato, il masthead di YouTube, sul grande schermo. Questo significa che gli spender possono raggiungere il loro pubblico nel momento in cui stanno usando l’app di YouTube sulla loro televisione”. “I comportamenti degli utenti si stanno evolvendo facendo diventare YouTube la prima piattaforma di streaming video per reach e watch time”, prosegue Kattukaran. “Inoltre, gli schermi tv sono i dispositivi che stanno maggiormente crescendo, con un tempo di visualizzazione giornaliero di 250 milioni di ore”.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI