• Programmatic
  • Engage conference

26/11/2019
di engage

Trading online: Investingoal punta su contenuti e innovazione

Il sito si pone l’obiettivo di creare un’informazione di alta qualità, al passo con le esigenze degli appassionati di finanza a dei professionisti

investingoal-hp.jpg

Il trading online si è diffuso così rapidamente che sempre più persone si registrano sulle varie piattaforme disponibili. Con la crescita del numero di persone che approcciano a questo nuovo mondo, crescono anche le preoccupazioni. Secondo alcuni dati, infatti, circa il 20% degli investitori perde denaro invece che ricavare profitti dalla propria attività. Si tratta di una statistica negativa che ha iniziato a decrescere solo pochi mesi fa, portandosi, in alcuni casi, sotto il 70%. Proprio in virtù di un contesto come questo, Investingoal ha deciso di rinnovare in pieno i propri contenuti. Da sempre punto di riferimento del settore, Investingoal si pone l’obiettivo di creare un’informazione di alta qualità, al passo con le esigenze degli appassionati di finanza ma, anche, dei tanti professionisti che, ogni giorno, visitano il sito alla ricerca di spunti operativi.

Nuove idee per regolamentare il trading online: parlano le autorità

Tra le principali autorità regolamentatrici in Europa, quali l’ESMA, gira l’idea di aggiornare le attuali regolamentazioni del trading online. Nel 2018 furono già bandite le opzioni binarie. Queste risultavano a volte incomprensibili per i trader alle prime armi. Il divieto fu esteso anche l’anno seguente, e si pensa possa interessare anche il 2020. Un discorso simile riguarda anche la leva finanziaria. Se la leva permette di entrare sul mercato con un capitale fittizio a fronte di un capitale diretto investito di piccola entità, questa maggiorazione si riflette anche sul rischio di perdita. Alcuni utenti, avendo commesso un errore di previsione, a causa delle leva si sono trovati in debito di decine di migliaia di euro con il broker. Mentre si cercano altre idee per regolamentare il trading online, esistono due strumenti molto utili per gestire il rischio: lo Stop Loss e il Take Profit. Lo Stop Loss è uno strumento che permette di impostare un valore limite per il proprio investimento, un valore superato il quale la piattaforma si occuperà automaticamente di chiudere la posizione, anche se l’utente non è al momento online. Il Take Profit si occupa di mettere in salvo i profitti potenziali ricavati dall’investimento. Viene impostato il target massimo del titolo sul quale si è aperta una posizione: l’investimento verrà automaticamente chiuso una volta raggiunta quella quota, e i profitti immediatamente accreditati sul conto.

La scelta del miglior broker: il primo passo nel trading online

Oltre allo Stop Loss e al Take Profit come strumenti per la gestione dei rischi, è importante scegliere broker affidabili e sicuri. Alcune piattaforme di trading online offrono metodi per agevolare gli investimenti, soprattutto per i principianti. Su investingoal.it vengono esposte le migliori soluzioni per il trading online. Per coloro che non sono esperti nel settore, sono proposti una serie di broker di social trading. Il social trading racchiude copy e mirror trading. Gli investitori possono copiare le operazioni di trader di successo impostando il proprio budget. Inoltre, le piattaforme di social trading permettono di condividere con altri utenti le proprie operazioni e commentare quelle di altri. Le piattaforme di trading online proposte sul sito web sono tutte regolamentate e sicure. Esistono anche opinioni negative sui broker consigliati. Si parla comunque di esperienze totalmente soggettive e determinate da tanti fattori. Molti utenti, infatti, sono portati ad investire seguendo le emozioni. Altri invece potrebbero non conoscere a fondo la dinamicità del mercato finanziario. Questi sono alcuni degli errori che si commettono quando si fa trading. Non si parla di gioco d’azzardo. E’ importante ricordare che il trading online resta un investimento vero e proprio. Bisogna conoscere la piattaforma di trading che si vuole utilizzare. Anche sapersi orientare nel mercato finanziario è fondamentale. Alcuni broker mettono a disposizione guide sul trading e webinar, vere e proprie lezioni condotte da esperti del settore. Per coloro che sono diffidenti sul funzionamento del trading online, alcune piattaforme offrono la possibilità di aprire un conto demo totalmente gratuito e illimitato.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI