• Programmatic
  • Engage conference

23/01/2020

StranGEN ThingZ: Skuola.net pubblica una guida per orientarsi nel mondo “sottosopra” della GenZ

Il portale di riferimento per gli studenti di tutte le età racconta chi sono i ragazzi di oggi, condensando in un journal le ricerche e le attività più significative del 2019

Skuola.net-Journal.jpg

La Generazione Z è un universo particolare, sfuggente, difficile da interpretare, con regole proprie che lo differenziano da tutti gli altri. Ma se trovi qualcuno che ti consegna la chiave per entrare nel mondo dei ragazzi di oggi, tutto diventa più facile. Una missione che Skuola.net ha perfezionato negli anni, diventando un grande punto di raccordo dove gli adulti possono "dialogare" con i giovani del terzo millennio e capire chi sono. Come dimostra StranGEN ThingZ - 11 strane cose del loro mondo sottosopra, la pubblicazione che Skuola.net ha dedicato a chi vuole conoscere meglio i teenagers (e non solo). La significativa audience di Skuola.net permette, infatti, al portale di svolgere settimanalmente indagini d’opinione sul target con tassi di partecipazione elevatissimi. L’ultima rilevazione Comscore pone Skuola.net al 50esimo posto assoluto tra i siti d’informazione italiani, con 3,6 milioni utenti unici mese (novembre 2019 - Comscore) a cui si aggiungono oltre 1,6 milioni di fan sui social. È proprio dal distillato delle sue survey che nasce un journal snello e da look inevitabilmente "giovane", giunto alla seconda edizione. Nel 2019 Skuola.net ha realizzato oltre 100 tra indagini, sondaggi, inchieste - spesso costruiti in sinergia con grandi brand, istituzioni, associazioni, aziende pubbliche e private - che raccontano la GenZ da una prospettiva nuova: quella di chi ne fa parte. Ispirandosi a una delle serie tv di maggior successo tra i ragazzi - “Stranger Things” - giusto per rimanere in tema. Trasformando in certezze molte ipotesi diffuse nel sentire comune, ma lasciando in eredità anche alcune scoperte sorprendenti. Sapevate, per esempio, che circa 1 studente su 3 sarebbe disponibile a intraprendere la carriera militare (un dato ancora più alto tra i neodiplomati) oppure che il loro sentimento "europeista" è molto più marcato di quello degli adulti (tra gli 11-13enni il 77% si sente in tutto e per tutto cittadino europeo, tra i 14-16enni il 67%)? Ma anche che la stragrande maggioranza è all’asciutto delle basi più elementari dell’educazione finanziaria ma che, proprio per questo, vorrebbe saperne di più (magari a scuola)? Probabilmente no. Ecco perché ricerche del genere - come spesso accade per gli approfondimenti di Skuola.net - sono riuscite a fare il giro di quotidiani, tg, contenitori tv, siti web di news.

Cosa caratterizza di più la GenZ

La presenza online è quella che caratterizza più di ogni altra cosa la GenZ. Internet è in ogni piega della loro vita. Diventando fonte di informazioni, ma anche di problemi. Oltre il 60%, infatti, per qualsiasi dubbio sul sesso interroga Google anziché una persona in carne e ossa e più di 1 su 2 vede di buon occhio una relazione sentimentale nata sul web. Però, quasi 4 su 10 confessano di non conoscere personalmente almeno la metà degli 2amici digitali". E la maggior parte di loro va letteralmente in crisi se finisce i Giga sul telefono. Ecco che ogni argomento trattato in StranGEN ThingZ cerca di rendere fruibile a tutti la complessità di questo mondo. Si spazia dal valore che attribuiscono ai mezzi d’intrattenimento (la Tv è stata definitivamente soppiantata dalla rete?) al peso che hanno gli Influencer nelle proprie scelte. Dall’approccio all’affettività (amore su tutto) ai dubbi sul futuro. Dal ruolo dello smartphone (anche nello studio) a quello dei social network. Insomma, una sorta di "atlante illustrato della gioventù" al servizio di marketers, comunicatori e operatori del settore media, pensato per rispondere alla domanda delle domande: chi sono davvero i GenZ? Pochi spunti che bastano a far intuire che tipo di "patrimonio" ha per le mani Skuola.net: la voce di un’intera generazione. Forse per questo, ora come non mai, chi vuole raggiungere il target sceglie di farlo attraverso i canali web e social del portale. In tanti, nel corso del 2019, hanno sfruttato l’occasione, affidando ai team redazionali e marketing di Skuola.net progetti speciali, con una raccolta complessiva superiore del 100% rispetto all’anno precedente. Affiancati, come sempre, dalla divisione Brand ON della concessionaria Mediamond. La pubblicazione è disponibile sia in versione digitale (clicca qui per scaricarla) che cartacea. Quest’ultima viene distribuita ai partner di Skuola.net e Mediamond, con la possibilità di prenotare incontri di formazione sui principali risultati della ricerca a cura dei giornalisti della testata.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI