• Programmatic
  • Engage conference

di Caterina Varpi

Spy compie un anno e si rinnova. On air la campagna

Il magazine del Gruppo Mondadori amplia i propri contenuti con nuove rubriche e rinnova la veste grafica

Spy-cover.jpg

Spy compie un anno e si rinnova (qui l'articolo sul lancio). A partire dal numero in edicola questa settimana, il magazine del Gruppo Mondadori amplia i propri contenuti con nuove rubriche di servizio firmate da volti televisivi, accompagnando questo rinnovamento anche con un restyling grafico. «A un anno di distanza dall’uscita in edicola, Spy si regala un abito nuovo e un nuovo format: oltre al gossip, infatti, i nostri lettori troveranno articoli di cronaca e di costume, tante nuove rubriche firmate da volti noti della tv», ha dichiarato Massimo Borgnis, direttore di Spy, che aggiunge: «In più una sorpresa dedicata agli appassionati di cucina: le ricette a cura di GialloZafferano, il più celebre sito di cucina d’Italia». Da questa settimana si moltiplicano gli appuntamenti fissi sulle pagine di Spy, con le pillole di economia domestica di Titti e Flavia di Detto Fatto, i consigli sulla previdenza e le pensioni dell’esperto del Tg5 Bruno Benelli e gli approfondimenti medici del dottor Pierluigi Spada di Tutta Salute di Raitre. Spazio anche alla cura delle piante con i suggerimenti di Luca e Daniela Sardella, conduttori di Parola di pollice verde su Rete 4 e a una nuova sezione cucina con le ricette di GialloZafferano, il sito di cucina più amato dagli italiani. Cuore di Spy, rinnovato nel look a favore di una maggiore leggibilità e chiarezza, ogni settimana resteranno le storie, gli scoop e i retroscena delle celebrity e dei personaggi del mondo della tv e dello spettacolo. Non mancheranno le sezioni dedicate ai programmi televisivi, alla moda e al beauty. Il lancio del nuovo Spy è sostenuto da un piano di comunicazione, pianificato su diversi media: dallo spot tv (on air sulle reti Mediaset, Discovery, Fox) e radio (sulle emittenti R101, Radio Italia, Radio 105, RMC, Radio Subasio), stampa, siti del Gruppo, fino a punti vendita e gdo. Filo conduttore della campagna adv il claim “Peccato non leggerlo!”, che contraddistingue il magazine fin dall’esordio.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI