• Programmatic
  • Engage conference

29/08/2019
di Alessandra La Rosa

Spotify testa la possibilità di creare podcast

L'app di streaming conferma la sua attenzione a questo tipo di contenuti, sperimentando un pulsante che indirizza gli utenti ad Anchor, l'app creativa acquisita all'inizio dell'anno

L'interesse di Spotify nell'ambito dei podcast, una tipologia di contenuti sempre più popolare sia tra gli utenti che tra i brand, è ormai noto, e l'app di streaming non manca occasione per sottolinearlo. Dopo aver acquisito all'inizio di quest'anno le società di podcast Gimlet Media e Anchor, mossa volta a potenziare la propria infrastruttura di gestione e offerta di questo tipo di contenuti, l'azienda svedese ha reso nota in occasione del CES di Las Vegas, la volontà di puntare decisamente sui podcast, con l’intenzione ad esempio di estendere ad essi la tecnologia di personalizzazione già utilizzata per suggerire agli utenti brani musicali, aggiornare l’interfaccia dell’applicazione in modo da rendere più facile la loro individuazione e, non da ultimo, sfruttare questi contenuti – che concorrono a far aumentare  il tempo speso in generale sulla piattaforma – anche da un punto di vista pubblicitario. Cosa che poi ha fatto, con i primi esperimenti di podcast brandizzati. Adesso, a testimonianza dell'interesse di Spotify per questi contenuti, arriva un'ulteriore novità: la società sta testando una nuova funzione "Crea podcast", che consente agli utenti di realizzare facilmente podcast. Posizionato in cima alla lista dei podcast cui l'utente è abbonato, il pulsante indirizza allo scaricamento di Anchor, tramite cui si potranno creare contenuti in maniera semplice e rapida. I creatori di podcast sull'app di streaming hanno già a disposizione anche strumenti di analytics. E Spotify sta lavorando anche per dare più visibilità a questi contenuti, con la possibilità di creare playlist personalizzate che mettono insieme brani musicali e podcast.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI