• Programmatic
  • Engage conference

12/04/2019
di Caterina Varpi

Disney svela i dettagli del suo servizio di streaming

Disney+ debutterà negli Stati Uniti a novembre con un abbonamento mensile di 7 dollari, arriverà in Europa nella prima parte del 2020 e offrirà, tra gli altri, film e show targati Disney e Pixar, la serie di Guerre Stellari, i film di Marvel e i Simpsons

Ieri, 11 aprile, Disney, durante un evento negli Studios di Burbank, ha annunciato i dettagli della nuova piattaforma di streaming Disney+ (ne abbiamo parlato qui). Un'operazione attraverso cui la compagnia statunitense intende rafforzare la sua posizione in un settore sempre più competitivo che vede per protagonisti Netflix, Amazon, AT&T-Time Warner, Comcast e a breve anche Apple. Il servizio, che proporrà film e serie originali oltre che una vasta biblioteca di titoli, costerà 6,99 dollari al mese negli Stati Uniti (di contro ai 9 dell'abbonamento base di Netflix) e sarà disponibile dal 12 novembre. E' prevista la possibilità, inoltre, di sottoscrivere un abbonamento annuale a 69,99 dollari con un prezzo dunque più vantaggioso. Per l'arrivo in Europa si dovrà aspettare la prima parte del 2020. Da tempo è già attivo anche in Italia un sito ufficiale in cui ci si può iscrivere per ricevere notizie sugli sviluppi del progetto. Disney+ sarà fruibile su smart tv, sulle console (Ps4, Xbox One, Nintendo Switch), sui dispositivi mobili e streaming box (Google, Apple, Roku). https://www.youtube.com/watch?v=vcr-u5ot0Xg L’obiettivo che si pone Disney è quello di arrivare a 90 milioni di abbonati entro il 2024, anno in cui il servizio dovrebbe essere in attivo. Lato contenuti, la nuova piattaforma può contare su film e show targati sia Disney sia Pixar, sulle serie di Guerre Stellari, sul National Geographic e sui super-eroi della Marvel oltre all’archivio della Fox. Il programma del primo anno di attività prevede di offrire dieci film e 25 serie originali, tra cui tre spin-off degli Avengers, su un totale di 7.500 show televisivi accessibili, di cento lungometraggi recenti e di 400 classici. Saranno inoltre disponibili sin da subito tutte e 30 le stagioni dei Simpsons.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI