• Programmatic
  • Engage conference

06/02/2020

Sanremo 2020, la seconda serata vola in tv e sul digital

Il Festival di Amadeus raggiunge il 53,3% di share e supera ancora i risultati ottenuti lo scorso anno da Claudio Baglioni, che aveva ottenuto il 47,3%. Le visualizzazioni su RaiPlay sono state oltre 648 mila

sanremo_2020-2-serata.jpg

Dopo il buon risultato della prima serata, anche il secondo appuntamento con il Festival di Sanremo 2020 segna degli ottimi numeri: la serata del 5 febbraio ha totalizzato quasi 9,7 milioni di spettatori, registrando il 53,3% di share. Si tratta del miglior risultato dal 1995 e nel nuovo millennio il secondo, dopo Bonolis (52.8%) nel 2005, a superare la soglia del 50%, secondo l'analisi di Publicis Media. Come per la prima serata, sono stati superati ancora i risultati ottenuti lo scorso anno dal Festival di Claudio Baglioni. Nel 2019 la seconda serata del Festival aveva registrato un calo di ascolti rispetto alla prima serata: dal 49,5% di share si era scesi al 47,3% con una media di 9,144 milioni spettatori. In particolare Sanremo Start (20:51 – 21:32) ha totalizzato 11.906.000 spettatori con il 41,91% di share, la prima parte (21:35 – 00:00) 12.841.000 spettatori con il 52,5% di share e la seconda parte (00:05 – 1:45) 5.451.000 spettatori con il 56,14% di share. Record di ascolti ma anche di durata per il Festival terminato alle 01:43, quaranta minuti oltre l’orario di un anno fa. Questo fattore, unito alla crescita degli ascolti, ha spinto ulteriormente la share verso il record. Il bacino televisivo infatti, nel confronto con quello dell’anno scorso nella fascia di messa in onda, risulta in calo del 5%. sanremo_2020-2-serata-1

Boom anche per RaiPlay e i social

Per quanto riguarda lo streaming, le visualizzazioni su RaiPlay sono state oltre 648 mila, Tra i picchi, il duetto di Massimo Ranieri e Tiziano Ferro con “Perdere l’amore”. Per i primi due giorni, le visualizzazioni su RaiPlay e YouTube hanno sfiorato i 14 milioni. La piattaforma ha ospitato in media oltre 100mila device connessi sulla diretta del Festival, circa il 7% in più di quelli presenti nella serata d'esordio. sanremo_2020-2-serata-2 Le interazioni sui social sono state oltre 2,4 milioni, leggermente in calo rispetto alla prima serata, con Twitter che cresce del 52% rispetto alla seconda serata dello scorso anno. sanremo_2020-2-serata-4 Per quanto riguarda i canali ufficiali della kermesse, dice il report di Publicis Media, durante l’arco della trasmissione viene registrato un incremento complessivo delle interazioni rispetto a quanto rilevato nella serata precedente della rassegna: Facebook +37%, Twitter +35% e Instagram +12%. sanremo_2020-2-serata-3   All’interno di tutte e tre le piattaforme ufficiali (Facebook, Instagram e Twitter) il contenuto più performante è stato quello dedicato al toccante discorso di Paolo Palumbo e alla sua storia. La sensibilità e l’importanza del tema è dimostrata anche dal buzz generato dall’hashtag #iostoconpaolo e dalla ricorrenza del nome dello chef sardo tra i commenti degli utenti soprattutto di Facebook e Instagram.  

sanremo_2020-2-serata-5

Sanremo 2020, i momenti più visti

Fiorello co-conduttore e mattatore della kermesse era presente nei momenti più seguiti: alle 21:48 si è esibito di fronte a 15.789.917 spettatori ballando sul palco dell’Ariston le note di Stayin’ alive e annunciando il ritorno dei Ricchi e Poveri. Alle 23:53 proprio i Ricchi Poveri con Fiorello hanno fatto registrare il picco di share: davanti al 62.3% della platea televisiva gli artisti cantano insieme Che sarà e il pubblico in sala ringrazia con un lungo applauso. La presenza di cantanti legati al mondo dei talent come Elettra Lamborghini, che per la prima volta porta sul parco dell’Ariston il twerking, Enrico Nigiotti, Levante, Pinguini Tattici Nucleari ha probabilmente guidato la crescita di share sulle audience più giovani rispetto alla precedente edizione: la fascia 15/24 cresce infatti di 3.2 punti. In particolare considerando lo stesso range di età il pubblico femminile registra una share media oltre il 65%, 5.4 punti in più rispetto al 2019. Tra i primi ospiti a conquistare l’Ariston Massimo Ranieri e Tiziano Ferro (23.00) che duettando Perdere l’amore strappano il plauso del pubblico in sala e bloccando davanti alla TV 12.7 Milioni di telespettatori con il 53.9% di share. Il successo della performance è confermato anche dalle visualizzazioni di RaiPlay, la performace risulta infatti tra i momenti più visti sulla piattaforma, come già specificato sopra. Emozione e riflessione arrivano quando sul palco dell’Ariston sale il rapper Paolo Palumbo, ragazzo di ventidue anni malato di Sla che ha presentato il brano autobiografico Io sono Paolo. La sua lezione di vita conquista il pubblico in sala e quello a casa (12 milioni) arrivando ad una share del 56,7%.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI