• Programmatic
  • Engage conference

28/09/2018
di Lorenzo Mosciatti

Mondadori avvia negoziato in esclusiva con Reworld Media per i periodici francesi

La trattativa tra la società di Segrate e il gruppo editoriale francese presieduto Pascal Chevalier avviene “sulla base di un accordo non vincolante”

Pascal-Chevalier.jpg

Entra nel vivo la trattativa avviata da Mondadori per la vendita della controllata francese a Reworld Media. Il gruppo editoriale guidata da Ernesto Mauri ha infatti fatto sapere di “aver avviato una negoziazione in esclusiva con Reworld Media SA, al fine di effettuare le consuete attività finalizzate alla possibile cessione della controllata Mondadori France SAS”. Reworld Media, con una nota stampa, ha precisato che la trattativa in esclusiva avviene “sulla base di un accordo non vincolante”, ribadendo che “il progetto mira a sviluppare un importante gruppo di media internazionale, titolare di testate di qualità ad alto potenziale, con capacità e know-how complementari per affrontare le sfide di un mercato in forte evoluzione”. Secondo la stampa francese, l’offerta avanzata dal gruppo editoriale francese presieduto Pascal Chevalier (che controlla, tra gli altri, anche il network di pubblicità a performance Tradedoubler) per la società che edita testate come Grazia France, Closer, Biba, Auto Plus e Pleine vie non raggiunge gli 80 milioni di euro richiesti dal gruppo di di Segrate. La trattativa dunque è in pieno svolgimento e per questo l’accordo non è ancora vincolante. Sulla base delle relazioni finanziarie 2017, il potenziale acquirente ha detto inoltre sapere che il fatturato aggregato di Reworld Media e Mondadori France è di 484 milioni di euro, mentre il margine operativo lordo totale ammonta a 34 milioni. Mondadori France muove un giro d’affari di oltre 300 milioni di euro, Reworld Media fattura 180 milioni di euro ed è oggi il settimo editore di periodici cartacei.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI