• Programmatic
  • Engage conference

18/04/2019
di Cosimo Vestito

Mediaset, sempre più concreto il progetto di un broadcaster paneuropeo

Ma l'Ad Pier Silvio Berlusconi, che sotto il profilo pubblicitario spera in un semestre "alla pari" per il Biscione, non rivela ancora quali possano essere gli eventuali partner nell'iniziativa

Mediaset è sempre più intenzionata a realizzare il progetto di un emittente paneuropeo delle tv generaliste, anche se ancora non rivela quali possano essere gli eventuali partner nell'iniziativa, in cui la società avrà un ruolo di primo piano. Lo ha dichiarato l’AD, Pier Silvio Berlusconi, al termine dell’assemblea che ha approvato il bilancio 2018: “Stiamo lavorando con impegno a trovare una quadra industriale. Prima di fare qualunque passo vogliamo essere convinti di un progetto che abbia un senso industriale e che possa stare in piedi, con chi farlo le possibilità sono davvero tante. Capita la quadra capiremo anche come muoverci”, ha sottolineato. Berlusconi ha inoltre precisato che il progetto è fatto da Mediaset, che ne è il motore, mentre Vivendi entrerà in quanto socio ma non avrà alcuna parte attiva. Un termine dovrebbe essere fissato per il 25 luglio, quando è in programma un Cda di Mediaset per decidere sulla distribuzione della cedola sul bilancio 2018. Infine, sull’andamento del mercato della pubblicità l'AD ha aggiunto che si tratta di "un mercato con poca visibilità, un mercato tosto. Noi partiamo con un perimetro di offerta diverso da quello del 2018 perché non abbiamo il calcio pay né la Champions né i mondiali, i numeri sono tosti e vediamo un semestre, tolto il perimetro del calcio, speriamo alla pari”.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI