• Programmatic
  • Engage conference

04/09/2018
di Rosa Guerrieri

Il Fatto Quotidiano, entro l'anno la quotazione in Borsa sul listino AIM

Obiettivo dell'operazione, da cui il gruppo ipotizza una raccolta intorno a 10 milioni di euro, la diversificazione del business. Sul piatto fino al 25% del capitale

La Società Editoriale Il Fatto, cui fa capo Il Fatto Quotidiano, punta a quotarsi entro l'anno. La quotazione avverrà al mercato Aim di Borsa Italiana e coinvolgerà fino al 25% del capitale, corrispondente alla quota di azioni proprie detenute dal gruppo a seguito dell’acquisto di partecipazioni detenute da alcuni soci negli anni passati. Lo ha dichiarato a Reuters l’a.d. della società Cinzia Monteverdi, a margine della festa del Fatto alla Versiliana. «Entro l’anno completiamo il percorso. A settembre si definisce la struttura dell’operazione, stiamo aspettando la certificazione della semestrale e poi decidiamo», ha dichiarato la manager alla testata che le chiedeva informazioni sui tempi dell’Ipo. La manager ha ipotizzato per l'operazione una raccolta intorno a 10 milioni, e sottolineato che l'obiettivo è la diversificazione del business. Un percorso già cominciato autonomamente dalla società, ma che adesso necessita di maggiori investimenti per fare un salto qualitativo. «Quattro anni fa abbiamo fatto un percorso di analisi della quotazione e poi ci siamo fermati perché il mercato editoriale scricchiolava un po’ e volevamo avviare il processo di diversificazione, che adesso è al centro della nostra strategia, senza far rischiare eccessivamente gli azionisti - ha spiegato -. Ora ci quotiamo per dare modo a nuovi azionisti, anche retail, di entrare e perché al centro della nostra strategia c’è la produzione televisiva che richiede maggiori capitali». Nel 2017, la società ha totalizzato un fatturato di 26,1 milioni di euro, un Ebitda di circa 2,4 milioni, una liquidità pari a 6,7 milioni e un risultato netto di 618 mila euro.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI