• Programmatic
  • Engage conference

18/10/2019
di Caterina Varpi

Havas Group: i ricavi a +3,4% nei primi nove mesi 2019

I ricavi netti sono saliti a 1.590 milioni di euro, segnando un incremento del 2,9%. In contrazione il mercato italiano

Yannick Bolloré, ceo di Havas

Yannick Bolloré, ceo di Havas

Nel terzo trimestre del 2019, i ricavi di Vivendi sono stati pari a 3,970 milioni di euro, con un incremento del 16,7% rispetto allo stesso periodo del 2018, in particolare a seguito della crescita di Universal Music Group e del consolidamento di Editis dal 1 febbraio 2019. A valuta e perimetro costanti, i ricavi sono aumentati del 7,2% rispetto al terzo trimestre del 2018, trainati principalmente dalla crescita di Universal Music Group (+ 15,7%). Per i primi nove mesi del 2019, i ricavi del Gruppo sono stati pari a 11.323 milioni di euro, in aumento del 14,6% rispetto allo stesso periodo del 2018. A valuta e perimetro costanti, i ricavi sono aumentati del 6,9% rispetto ai primi nove mesi del 2018, trainati principalmente dalla crescita di Universal (+ 17,5%). Al 30 settembre, i ricavi del Gruppo Havas, guidato dal Ceo Yannick Bolloré, ammontano a 1.681 milioni di euro, in crescita del 3,4% (+ 0,1% a valuta e perimetro costanti) rispetto ai primi nove mesi del 2018. I ricavi netti sono saliti a 1.590 milioni di euro, segnando un incremento del 2,9% rispetto ai primi nove mesi dello scorso anno. Le acquisizioni hanno contribuito al + 1,2% e i tassi di cambio hanno avuto un impatto positivo del 2,3%. La crescita organica è stata del -0,6%. Per zona geografica, la crescita organica nella regione del Nord America è dovuta alla performance della comunicazione salute (Havas Health & You), delle attività media (Havas Media) e delle nuove expertises culturali connesse a Vivendi. In Europa, Inghilterra, Spagna e Portogallo registrano buone performance grazie a salute e creatività, mentre gli altri Paesi evidenziano una contrazione. In America Latina, la crescita continua a essere positiva, spinta dal Messico. Nell’area Asia-Pacifico c’è, invece, un calo. Il Gruppo sta perseguendo la sua politica di acquisizioni mirate per la crescita futura, chiudendo due operazioni nel terzo trimestre del 2019: il 51% di Buzzman in Francia e Langoor in India, che ha seguito l'acquisizione di Think Design nel secondo trimestre del 2019.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI