• Programmatic
  • Engage conference

di Cosimo Vestito

Gut Edizioni presenta l'agenda Smemoranda '19. Campagna web e tv in arrivo a luglio

La casa editrice, la cui quotazione è prevista entro l'inizio dell'anno prossimo, lancia un progetto di comunicazione da 800 mila euro fortemente incentrato sui social media. Per Zelig Tv l'obiettivo di raccolta è tra i 4 e i 6 milioni

1530026631610.jpeg

L’estate è appena cominciata ma il Gruppo Gut si sta già preparando ad affrontare il nuovo anno scolastico. Oggi la casa editrice ha infatti presentato, presso Casa Emergency a Milano, la nuova Smemoranda. Il lancio dell’edizione 2019 è supportato da pubblicità orientata a un pubblico di giovanissimi e concentrata sull'ambiente web, dove l’agenda ha un contatto diretto con la sua community lungo tutto l'anno. I social media, ovvero Facebook, Twitter e Instagram e YouTube, ospiteranno una campagna con contenuti ad hoc per ogni piattaforma, che giocheranno con i colori delle copertine e con il tema del diario (#Ciao!). In particolare, dal claim “Ciao. It’s me” nascono una serie di video, realizzati per la tv e per Instagram, cinque soggetti in tutto, che mostrano i tanti modi di presentarsi dei ragazzi di oggi, invitandoli velatamente a non prendersi troppo sul serio e a non aver paura di mostrarsi come sono e come preferiscono essere. La campagna web di Smemoranda è pianificata nel periodo da luglio a settembre, con un focus nel back-to-shool, ed è gestita in collaborazione con LiveXtension, che ha curato creatività e pianificazione dopo essere stata riconfermata attraverso una consultazione interna, e con Google. Torna la collaborazione con iPantellas, che omaggeranno il diario con un video speciale diffuso attraverso i loro social nel periodo del back-to-school. Tra i nuovi collaboratori anche la cantante Francesca Michielin, che sulla sua pagina Instagram farà una dedica per l’uscita della nuova Smemoranda. Su WhatsApp al numero 348-3989626 è attivo il canale di Smemoranda che offre ai ragazzi contenuti esclusivi (extra sui collaboratori, vignette, citazioni, foto, storie a puntate) senza diffondere né attività commerciali, né giochi, nel rispetto della tutela dei minori. Gli spot televisivi, anch’essi prodotto dalla stessa agenzia di comunicazione, saranno trasmessi su Zelig Tv, il canale televisivo del gruppo editoriale. Gli investimenti complessivi in comunicazione per Smemoranda, comprensivi delle iniziative nei centri commerciali e nell'ambiente offline, sono in crescita e si aggirano attorno ai 700-800 mila euro, con una quota del 50% stanziato per la pubblicità digitale.

La raccolta pubblicitaria di Zelig Tv

«Siamo davvero soddisfatti del modo in cui il progetto è partito. Possiamo vantare di molte ore di produzioni originale, con un palinsesto variegato e di gran spessore socio-culturale», ha dichiarato Nico Colonna, Presidente del Gruppo Gut, a proposito di Zelig Tv, progetto avviato all'inizio dell'anno (leggi l'articolo dedicato). La televisione ha cominciato a raccogliere pubblicità da tre mesi - la concessionaria di riferimento è PRS - e diffonderà i primi dati relativi a settembre. «Domani sarà aperta la piattaforma online di Zeligh Tv, che non ospiterà semplicemente lo streaming del canale ma anche diversi altri contenuti originali e specifici per l’online, come prove e spettacoli teatrali. Il palinsenso sarà effettivamente lanciato a settembre ma, in questi mesi, abbiamo prodotto molte ore di programmazione per testare il nostro pubblico. Stiamo espandendo intanto la nostra convezione con Emergency, con il network di Radio Immaginaria e altri proprietari di librerie di contenuti brandizzati e archivi», ha aggiunto Gianluca Paladini, direttore generale di Bananas Media Group, controllata di Gut. Confermato l’obiettivo di raccolta pubblicitaria annunciato a gennaio, per un cifra oscillante tra i 4 e i 6 milioni di euro, televisione e web inclusi. «Questi primi tre mesi sono in linea con le nostre previsioni, ora ci aspettiamo di raccogliere significativamente a settembre», ha aggiunto Paladini.

Si avvicina la quotazione del Gruppo Gut

Prosegue, intanto, l’iter della quotazione in borsa, nello specifico nel segmento Aim, del gruppo Gut, che dovrebbe avvenire entro la fine dell’anno o, al più tardi, entro l’inizio del 2019. L’operazione prevede un aumento di capitale per 15 milioni di euro e la vendita di azioni per 5 milioni: «Ci aspettiamo di raccogliere il denaro necessario a finanziare un piano triennale di sviluppo», ha specificato Andrea Bolla, Amministratore delegato del gruppo.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI