• Programmatic
  • Engage conference

27/02/2019
di Simone Freddi

Mondadori, la pubblicità online vale 40 milioni. Nel 2019 novità per tutti i siti

Il Gruppo di Segrate prosegue nella strada dell’innovazione su internet, mezzo che ormai genera il 32% della raccolta dei Periodici, e anticipa una serie di sviluppi per Giallozafferano, Donna Moderna, MyPersonalTrainer, Icon, Interni e Icon Design

Andrea Santagata e Carlo Mandelli

Andrea Santagata e Carlo Mandelli

Il Gruppo Mondadori prosegue nella strada dell’innovazione su internet intrapresa nel 2016 con l’acquisizione della divisione media di Banzai e si prepara a un 2019 ricco di novità in chiave digitale per i suoi brand editoriali più importanti: Giallozafferano, Donna Moderna, MyPersonalTrainer, Icon, Interni e Icon Design. Nel corso dell’anno, tutti saranno oggetto di iniziative di sviluppo, che sono state anticipate oggi a Milano da Carlo Mandelli, direttore generale Periodici Italia del Gruppo Mondadori, e Andrea Santagata, chief Innovation officer del gruppo Mondadori e vice direttore generale Periodici Italia, in un incontro con la stampa. «L’investimento di 45 milioni di euro da parte di Mondadori per l’acquisizione di Banzai Media ha dato il via a un processo di trasformazione della casa editrice che ha investito sia l’organizzazione operativa, sia gli economics», ha detto Mandelli, che ha poi precisato: «fino al 2016, per Gruppo Mondadori il digitale era un canale in perdita, oggi è una fonte di utile importante e il motore di una strategia che a livello più ampio punta su un ripensamento totale delle nostre testata più importanti, che non sono più “periodici”, ma vertical brands multimediali che si declinano su carta, web, social, app, smart speaker, tv, eventi. Per il futuro non escludiamo altre acquisizioni, ma si tratterebbe di operazioni verticali, mirate: del resto, di realtà come Banzai sul mercato non ce ne sono più». In attesa dell’approvazione del bilancio, Gruppo Mondadori stima per il 2018 una raccolta lorda di circa 40 milioni di euro, con con un’incidenza sul totale dei ricavi pubblicitari pubblicitaria che passa dal 27% del 2017 al 32% attuale. Il tutto grazie a 30 siti e una leadership numerica consistente: come ha spiegato Andrea Santagata, oggi il Gruppo Mondadori vanta 26,5 milioni di utenti unici al mese (fonte: Audiweb, novembre 2018) e un posizionamento competitivo che lo vede sul podio anche nei social, con 26,3 milioni di fan totali attraverso 130 profili. Ma i punti di forza non si fermano ai dati di traffico: Mondadori ha tecnologie proprietarie (come la DMP), un'agenzia specializzata in soluzioni di comunicazione e proximity marketing (AdKaora) e un team interno e dedicato al digitale di 180 talenti tra content editor, sviluppatori, data scientist e altre professionalità, che permette di gestire internamente il costante investimento nell'innovazione della produzione editoriale, specie nel campo del video che, secondo Santagata, «è destinato a soppiantare il testo come linguaggio prevalente della rete»: la video factory di Mondadori oggi produce 10.000 video all’anno in 4 formati differenti, totalizzando oltre 200 milioni di visualizzazioni al mese. mondadori-digital «Lo sviluppo nei linguaggi e nei sistemi di ingaggio degli utenti, dall’uso del video alla valorizzazione dei nuovi talenti della rete come influencer e youtuber, al presidio di tutti i touchpoint: il nostro modello di business permette di rispondere alle nuove sfide e opportunità di crescita, mettendo al centro i reali bisogni degli utenti», ha spiegato Santagata. «Ora - ha aggiunto il manager - L’obiettivo è continuare a far crescere i ricavi e la marginalità, puntando in particolare su video advertising e progetti speciali». Nel 2019, l’evoluzione dei prodotti Mondadori interesserà alcuni dei brand iconici nei mercati verticali a maggior valore: food, femminili, beauty, salute e benessere, design, maschili. Ecco i dettagli.

Giallozafferano: il primo sito “vocale”

Da aprile, Giallozafferano avrà un nuovo look per il sito e un nuovo canale che strizza l’occhio al grande trend del wellness: Giallozafferano Benessere, che ospiterà oltre 4000 ricette arricchite con informazioni su valori nutrizionali e calorie. Inoltre, grazie all’integrazione di Google Assistant, Giallozafferano sarà «il primo sito vocale in Europa», ha detto Santagata. A testimonianza degli investimenti nel comparto della voce, il food magazine di Mondadori sarà il primo a essere contemporaneamente presente con integrazioni dedicate sui device Google Home, Echo Show di Amazon Alexa e Bixby di Samsung. Inoltre, ha anticipato Santagata, Giallozafferano è il sito designato per costruire il primo programma di “premium membership” per i magazine online di Mondadori. Al momento sulla carta, il progetto dovrebbe vedere la luce entro l'anno e sarà declinato soprattutto in chiave di “caring”: la filosofia sarà quella di rendere Giallozzaferano in un “amico” che aiuta l’utente "premium" a fare delle cose.

Donna Moderna si apre al beauty

Per Donna Moderna, leader nel segmento femminili, la grande novità è l’apertura al mondo del beauty: dopo l’estate, un grande evento dedicato darà il là al lancio di Donna Moderna Beauty, un nuovo “social magazine” dedicato al mondo della bellezza pensato “dalle millennial per le millennial” – quindi un target più “giovane” rispetto a quello classico della testata – anche grazie alla partecipazione di una serie di beauty influencer («per ora ne stiamo ingaggiando quattro», ha precisato Andrea Santagata).

MyPersonalTrainer cambia look

MyPersonalTrainer, brand leader della famiglia Mondadori nel vertical food e benessere, attenderà invece settembre per un totale cambio di look&feel, che riguarderà il sito e tutte le altre declinazioni editoriali, come i social. Anche qui ci sarà uno sforzo ancora maggiore sul fronte video, con il coinvolgimento di una serie di fitness influencer.

Icon accelera con l’automotive

Su. maschile Icon, a marzo sarà inaugurato un nuovo format per il sito che fa il paio con il restyling del magazine cartaceo: la mission è fornire idee, ispirazioni e modelli con guide di stile e consumo che servono all’uomo di oggi: tematiche come fashion, beauty, grooming e how to spend saranno affrontate anche con con video, tutorial e selezione dei migliori prodotti. Non solo: debutta anche Icon Wheels, il nuovo canale dedicato alle auto di lusso ed esclusive (prendendo le mosse dall’esperienza di Panorama Auto, in seguito alla cessione di Panorama a la Verità).

Al Salone del Mobile restyling per l’area design

Infine, come già anticipato in occasione della presentazione del nuovo Interni, tutte le declinazioni digitali (sito e social) di Interni e di un altro magazine del comparto Design, Icon Design, saranno rinnovati in occasione del Salone del Mobile 2019.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI