• Programmatic
  • Engage conference

01/08/2018
di Lorenzo Mosciatti

Gruppo 24 Ore riduce le perdite. Fabio Vaccarono nel cda

Il consiglio di amministrazione dell'editrice di Confindustria dà pieni poteri al nuovo a.d. Giuseppe Cerbone e coopta il Managing Director di Google Italy

cerbone1.jpg

Pieni poteri al nuovo amministratore delegato Giuseppe Cerbone e l'ingresso nel consiglio di amministrazione di un manager di peso come Fabio Vaccarono. Sono queste le scelte del CdA del Gruppo 24 Ore, riunitosi oggi per l'approvazione della relazione semestrale. Il consiglio ha dunque attributo a Giuseppe Cerbone "tutti i poteri per la gestione ordinaria della società" e ha cooptato quale amministratore Fabio Vaccarono, Managing Director di Google Italy e membro del Google Emea Management Board. Prima di Google, che di recente ha deciso di finanziare, tramite la Digital News Initiative, due progetti del gruppo di viale Monte Rosa, Vaccarono ha ricoperto diversi incarichi da amministratore delegato e direttore Generale in Manzoni/Gruppo Editoriale L’Espresso, al Gruppo Sole 24 Ore, in RCS Mediagroup ed è stato Chief Executive Officer di Starcom Mediavest Group, società di Publicis Groupe. Nel primo semestre 2018, Gruppo 24 Ore riduce le perdite e vede passare il suo risultato netto da -14,2 a -1,5 milioni di euro. L'editrice di Confindustria ha conseguito ricavi consolidati pari a 108,1 milioni di euro, in calo dell'8,2% rispetto al valore riesposto pari a 117,7 milioni di euro del pari periodo 2017. Il calo è dovuto in particolare alla diminuzione dei ricavi editoriali (pari a 4,6 milioni di euro, -7,8%), al calo dei ricavi pubblicitari (pari a 2,9 milioni di euro, -6,4%) e al calo degli altri ricavi per 2,1 milioni di euro (-15,9%). L'ebitda risulta in miglioramento di 13 milioni, essendo passato da -9,1 a 3,9 milioni, l'ebit di 15,8 milioni (da -16,6 a -0,7 milioni). Guardando ai prossimi mesi, Gruppo 24 Ore "persegue il proprio piano editoriale di rilancio e focalizzazione, continuando le iniziative di efficientamento e riduzione dei costi diretti e operativi" e "conferma le proprie previsioni reddituali e finanziarie per il 2018".    

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI