• Programmatic
  • Engage conference

06/02/2020

Gruppo 24 Ore, a fine marzo il nuovo IL. Silvestri: «A gennaio pubblicità con il segno più»

Tante novità in arrivo per il magazine de Il Sole 24 Ore, anche sul fronte digitale e social. Il punto con il direttore generale di System sull'andamento dell'editrice

Nicoletta Polla Mattiot

Nicoletta Polla Mattiot

Gruppo 24 Ore annuncia il progetto del nuovo IL e apre l’anno con un andamento della raccolta pubblicitaria con il segno più. Tante le novità in arrivo per il mensile lanciato 12 anni fa da Il Sole 24 Ore. Dal 27 marzo IL avrà innanzitutto un nuovo formato, pensato per valorizzare la verticalità come avviene nelle lettura degli smartphone, un nuovo logo, più semplice ed essenziale, e un inedito progetto grafico realizzato in collaborazione con lo studio internazionale MA+Creative. «L’evoluzione sarà a tutto tondo. IL non sarà dunque solo un giornale rinnovato nei contenuti e nell’immagine ma un magazine che sarà nuovo ogni mese, grazie a speciali iniziative, a partire dalla copertina-evento», spiega il direttore Nicoletta Polla Mattiot. «La struttura editoriale passerà quindi da una gerarchia degli argomenti ad una gerarchia dei trattamenti con una struttura a pettine ed elementi grafici di navigazione verticale». All’interno del giornale troveranno più spazio «temi come moda, tecnologia, automobili, moto e vino. Inoltre, i protagonisti della contemporaneità saranno scoperti, indagati, raccontati, intervistati con format narrativi ogni volta diversi e su misura». Il nuovo IL diventerà quindi una piattaforma integrata arricchita da una nuova sezione verticale all’interno del Sole24ore.com (qui confluirà infatti il sito del magazine), da una presenza social sempre più rilevante, su Facebook e Instagram in particolare, anche per rafforzare la relazione con i lettori, da un’inedita produzione editoriale in libreria e da un articolato sistema di eventi. Nicoletta Polla Mattiot IL continuerà ad essere acquistabile in edicola in abbinata obbligatoria con Il Sole il giorno dell’uscita (con un sovrapprezzo di 50 centesimi) e, successivamente da solo a 2 euro. Sul fronte pubblicitario, l’obiettivo di System è «raggiungere per il primo numero, partendo dai duecento clienti che lo scorso anno hanno pianificato la testata, un inserito di un centinaio di pagine su una foliazione complessiva di duecento», dice Federico Silvestri, direttore generale della concessionaria di Gruppo 24 Ore. Il 2019 ha visto il gruppo che fa capo a Confindustria chiudere l’anno con un fatturato pubblicitario complessivamente in calo (leggi qui i dati di bilancio dei primi nove mesi) ma con un risultato migliore della media di mercato dei settori presidiati, ovvero stampa, radio e digitale. «Il 2020 si è aperto invece positivamente», prosegue Federico Silvestri. «Tutti i nostri mezzi hanno infatti registrato a gennaio un risultato migliore rispetto allo stesso mese del 2019». Dopo il rilancio del sito del Sole e di Radio 24, e dopo il nuovo IL, l’editrice guidata dall’estate del 2018 dall’a.d. Giuseppe Cerbone non si ferma qui e lavora ad altre novità che, conclude Silvestri, «vedranno la luce durante l'anno e riguarderanno tutti i settori dove il gruppo è presente».

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI