• Programmatic
  • Engage conference

19/09/2018
di Caterina Varpi

Dissapore e iFood media partner della dodicesima edizione di Terra Madre Salone del Gusto

Le testate dedicate al food del gruppo Netaddiction racconteranno i cinque giorni di manifestazione e organizzeranno incontri e degustazioni presso il Dissapore Cafè

Terra-Madre-salone-gusto.jpg

Tra pochi giorni si aprirà al pubblico una delle principali manifestazioni italiane dedicate al cibo. Il Salone del Gusto di Torino è ormai giunto alla sua dodicesima edizione e ha scelto come media partner Dissapore e iFood. La manifestazione che avrà luogo dal 20 al 24 settembre si dividerà tra i padiglioni del Lingotto, e diverse location del capoluogo piemontese: da Palazzo Reale alle vie del centro, ma eventi collaterali avranno luogo in tutti i quartieri di Torino. Dissapore porterà a Terra Madre Salone del Gusto il suo Dissapore Cafè, un format che, per l’occasione, vedrà il coinvolgimento dei più importanti nomi del food e della cucina. Tra le personalità che prenderanno parte agli incontri in programma, Ferran Adrià, Davide Scabin e Carlo Cracco che interverranno in dibattiti e discussioni riguardanti l’evoluzione del gusto, le prospettive e le visioni future sul cibo. Dissapore Cafè avrà il suo spazio dedicato in prossimità dell’Oval tra le cucine di strada e i birrifici artigianali, attentamente selezionati da Slow Food. La redazione di Massimo Bernardi, ha lavorato inoltre per dare voce e luce ai tanti artigiani del cibo made in Italy presenti all’evento. La testata, tra le voci del Web più autorevoli nel mondo dell’informazione gastronomica, realizzerà un video coverage di due importanti eventi previsti nella Nuvola, il nuovo quartier generale di Lavazza, che proporrà a sua volta un ricco palinsesto di appuntamenti. Tre tra le penne più amate del network iFood saranno poi le croniste in diretta della manifestazione Terra Madre Salone del Gusto. «Siamo onorati di essere stati nuovamente scelti come media partner di questa manifestazione che quest’anno segue il tema ‘food for change’: una sempre più diffusa cultura del cibo porta una maggiore consapevolezza in merito a ciò che si acquista e si mangia. Un valore e un obiettivo primari e condivisi anche dalle nostre testate food che da sempre si impegnano nel rinnovare la fondamentale importanza di scegliere cibo locale e di stagione per un’alimentazione più sana e dal minor impatto ambientale», afferma Andrea Pucci, Ceo e Founder di Netaddiction.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI