• Programmatic
  • Engage conference

30/07/2018
di Lorenzo Mosciatti

Caltagirone Editore: ricavi e pubblicità in calo nel 1° semestre

Il trend negativo, annuncia la società nella nota di bilancio, continuerà anche nell’esercizio in corso

Caltagirone Editore chiude il primo semestre del 2018 con ricavi a quota 70,4 milioni di euro, in flessione del 8,3% rispetto allo stesso periodo del 2017, per effetto della contrazione del fatturato pubblicitari e di quello diffusionale. Il risultato netto di gruppo è positivo per 2,2 milioni di euro, in netto miglioramento rispetto al nero di 6.000 euro al 30 giugno 2017. I ricavi derivanti dalla vendita sia su carta che digitale dei quotidiani del gruppo si sono attestati a 33 milioni di euro, con una flessione del 7,4%, La raccolta pubblicitaria è invece diminuita del 10,7% rispetto al primo semestre 2017 attestandosi a 33,9 milioni di euro. I ricavi pubblicitari sulle sole testate cartacee, considerando anche la pubblicità raccolta per conto di terzi, hanno registrato nel periodo una contrazione del 12,7%. La raccolta pubblicitaria su internet, considerando anche la raccolta effettuata per conto di terzi, ha registrato un decremento del 5,3%. L’incidenza dell’area internet sul fatturato pubblicitario complessivo è pari al 14%. La total audience (pc o mobile) dei siti web del gruppo ha registrato, a marzo 2018, 1,1 milioni di utenti unici giornalieri medi, in crescita del 15% rispetto allo stesso periodo del 2017. I costi operativi sono diminuiti del 6,8% rispetto al primo semestre 2017 attestandosi a 72,9 milioni di euro. Il margine operativo lordo è risultato negativo per 2,6 milioni di euro (negativo per 1,5 milioni euro al 30 giugno 2017). Il risultato operativo, dopo ammortamenti e svalutazioni per 1,4 milioni di euro, ha registrato un saldo negativo di 4 milioni di euro (negativo per 5,2 milioni di euro nel primo semestre 2017). Il risultato netto della gestione finanziaria è stato positivo per 5,2 milioni di euro (4,1 milioni di euro nel corrispondente periodo 2017), principalmente influenzato dai dividendi ricevuti su azioni quotate. La posizione finanziaria netta è pari a 121,8 milioni di euro, in diminuzione rispetto ai 128,5 milioni di euro al 31 dicembre 2017 per effetto di investimenti in azioni quotate al netto dell’incasso di dividendi su azioni quotate. Il patrimonio netto è pari a 445,8 milioni di euro (448,8 milioni di euro al 31 dicembre 2017). Il trend negativo dei ricavi diffusionali e pubblicitari continua sia a livello di mercato sia a livello aziendale, si legge nella nota di bilancio, e non si manifestano al momento segni di inversione di tendenza. In assenza di novità, tale tendenza negativa continuerà anche nell’esercizio in corso.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI